Benedetta Porcaroli: da baby squillo a Vergine Maria

Una nuova prova per Benedetta Porcaroli; davanti a sé un percorso ancora molto lungo, ma le sfide non sembrano farle paura affatto

Al cinema con “Amanda” e “Il colibrì”

Un periodo davvero intenso per Benedetta Porcaroli, che nei prossimi giorni troveremo al cinema in due film. Sarà infatti protagonista in “Amanda”, opera prima di Carolina Cavalli, e ne “Il colibrì”, regia di Francesca Archibugi, tratto dall’omonimo romanzo di Sandro Veronesi, vincitore del Premio Strega nel 2020.

In “Amanda”, l’attrice interpreta la protagonista che dà il nome alla pellicola, una ragazza di 24 anni che non crede di aver mai avuto amici nella sua vita; quando la madre però le ricorda di aver avuto una cara compagna d’infanzia, Rebecca (Galatea Bellugi), la giovane le si avvicina in cerca di ricreare quel forte legame che ci può solo essere tra migliori amiche. 

Nel cast sono presenti anche Michele Bravi, Giovanna Mezzogiorno e Margherita Maccapani Missoni; il film è stato presentato al Festival di Venezia nella sezione Orizzonti Extra e al Toronto International Film Festival 2022. La sua uscita è prevista per il 13 ottobre.

“Il colibrì”, invece, sarà nelle sale italiane il 14 ottobre; la pellicola narra le vicende di Marco Carrera (interpretato da Pierfrancesco Favino) e dei suoi ricordi a partire dai primi anni ’70, quando conosce Luisa e se ne innamora, rimanendo poi ancorato a quel sentimento per tutta la vita. Si sposerà però con Marina (Kasia Smutniak), con cui avrà una figlia, Adele, il cui ruolo è stato affidato proprio a Benedetta Porcaroli. 

Da “Baby” al “Vangelo secondo Maria”

Le prime apparizioni di Benedetta Porcaroli sono in tv; nel 2015, infatti, fa il suo esordio in “Tutto può succedere”, accanto ad altri astri nascenti dell’epoca come Matilda De Angelis. Nel 2016, invece, è sul grande schermo in “Perfetti Sconosciuti” di Paolo Genovese. Il vero successo, però, arriva con la serie Netflix “Baby”, la cui trama è ispirata allo scandalo delle baby squillo dei Parioli a Roma, scoppiato nel 2013.

Degli ultimi anni, ricordiamo “18 regali”, regia di Francesco Amato, “La scuola cattolica”, tratto dall’omonimo romanzo (vincitore del Premio Strega 2016) di Edoardo Albinati sul massacro del Circeo, e “7 donne e un mistero”, liberamente ispirato “8 donne e un mistero”, a sua volta basato sulla pièce teatrale “Huit femmes” di Robert Thomas (1958).

Concentrandoci sul presente, l’attrice è impegnata sul set di “Vangelo secondo Maria”, tratto dall’omonimo romanzo di Barbara Alberti, pubblicato nel 1979, in cui interpreta proprio Maria di Nazareth, presentata in questa opera come giovane donna curiosa, coraggiosa e ribelle. Nel cast anche Alessandro Gassmann, nei panni di Giuseppe. L’uscita della pellicola è prevista per il 2023.

Ecco quindi una nuova prova per Benedetta Porcaroli, che in pochi anni ha saputo costruire una grande carriera; davanti a sé un percorso ancora molto lungo, ma le sfide non sembrano farle paura affatto.

di Maria Giulia Gatti

Lascia un commento

Your email address will not be published.