A qualcuno piace Ana de Armas, anzi a tutti

Che sia l’ennesima storia incompleta su Marilyn Monroe o un bel ritratto dai toni struggenti, non abbiamo dubbi che a brillare più dei diamanti sarà proprio lei, Ana de Armas

“Blonde” alla Mostra del Cinema di Venezia

Una standing ovation di quattordici minuti a Venezia 79 e Ana de Armas, inevitabilmente, si commuove. È successo durante la presentazione, lo scorso giovedì 8 settembre, del film “Blonde” di Andrew Dominik, al suo esordio mondiale, in concorso alla Mostra del Cinema. 

Una pellicola molto discussa, che, però, dopo la proiezione, ha conquistato il pubblico e la critica. Molte perplessità erano state mosse dal fatto che fosse Ana de Armas, cubana di origini spagnole e, quindi, dai classici colori mediterranei, a interpretare la protagonista, ovvero Norma Jeane Mortenson alias Marilyn Monroe.

Ma dopo nove mesi di lezioni per lavorare sul proprio accento e un’incredibile somiglianza, aldilà dei capelli bruni, ogni dubbio è stato fugato; merito sicuramente del lavoro di trasformazione dell’attrice, dalla parrucca biondo platino (un colore ricavato da tre toni differenti), alle lenti azzurre e le numerose ciglia finte. 

Inoltre, per quanto il film abbia cercato di trasmettere la vera essenza dell’iconica femme fatale, “Blonde” è basato sull’omonimo romanzo di Joyce Carol Oates, che la stessa autrice insiste per definire frutto di invenzione e che non dovrebbe essere classificato come biografia.

Ana de Armas, dal red carpet con Brad Pitt a Keanu Reeves

Arrivata al Lido di Venezia, Ana de Armas sfila sul tappeto rosso vestendo un abito rosa plissettato firmato Louis Vuitton, un chiaro omaggio al vestito bianco di “Quando la moglie va in vacanza”, nella scena in cui Marilyn Monroe, sopra una grata della metropolitana, viene colpita dall’aria, che le alza la gonna.

Accanto a lei, a sorpresa, Brad Pitt, produttore del film; un arrivo inaspettato che ha sollevato non pochi pettegolezzi su una possibile relazione tra i due, che andasse oltre quella professionale. L’attrice sarebbe però già legata sentimentalmente a Paul Boukadakis, vicepresidente di Tinder, dopo che un anno fa è finita la storia con il collega Ben Affleck, tornato con l’ex Jennifer Lopez, con cui si è sposato quest’estate.

E dopo il successo a Venezia 79, tra i progetti futuri compare il ruolo da protagonista in “Ballerina”, il primo spin-off della saga di “John Wick”; la trama segue le vicende di un’assassina in cerca di vendetta contro le persone che hanno ucciso la sua famiglia. Non è ancora prevista una data di uscita.

Mancano, invece, pochi giorni per vedere “Blonde”; il 28 settembre sarà, infatti, trasmesso sulla piattaforma streaming Netflix. Che sia l’ennesima storia incompleta su Marilyn Monroe o un bel ritratto dai toni struggenti, non abbiamo dubbi che a brillare più dei diamanti sarà proprio lei, Ana de Armas, colei che ha dato una nuova voce a Norma Jeane.

di Maria Giulia Gatti

Lascia un commento

Your email address will not be published.