Impressionisti segreti: la grande arte al cinema

10 Febbraio 2020 • Lifestyle, Movies

Arriva al cinema, dal 10 al 12 Febbraio, Impressionisti segreti, il docu-film diretto da Daniele Pini che racconta la rivoluzione artistica del movimento impressionista attraverso cinquanta opere inedite. Perle uniche di prestigiose collezioni private, esposte per la prima volta a Roma a Palazzo Bonaparte in occasione dell’omonima mostra visitabile fino all’8 Marzo 2020.

Un segreto e una rivelazione

Impressionisti Segreti è la prima mostra che ha aperto al pubblico il magnifico Palazzo Bonaparte di Roma. Un’occasione unica per riscoprire il movimento impressionista attraverso inediti capolavori di artisti come Manet, Monet, Renoir, Cézanne, Pissarro, Sisley, Signac, Caillebotte, Gauguin, Berthe Morisot e molti altri, provenienti dalle più importanti collezioni private. L’esposizione presenta un percorso inedito, rivelatore di luci inaspettate e angolazioni trasversali da cui interrogare quello che è forse il più noto e celeberrimo movimento artistico moderno.

Le due curatrici della mostra, Claire Durand-Ruel (storica dell’arte e pronipote del primo e più noto mercante d’arte che sostenne l’operato degli Impressionisti) e Marianne Mathieu (direttrice scientifica delle collezioni del Musée Marmottan Monet di Parigi), hanno tracciato un percorso articolato che indaga a fondo un’arte, forse troppo pubblicizzata, ma qui rivelata attraverso inediti punti di vista.

La grande arte al cinema

Il docu-film Impressionisti Segreti fa parte della rassegna cinematografica della nuova stagione de La Grande Arte al Cinema, progetto di Nexo Digital. Una preziosa occasione per condurre un viaggio immersivo e intimo che racconta degli impressionisti e dei loro quadri attraverso immagini a “cinepresa” fissa nello stile dei film parigini di fine Ottocento, affascinanti ritratti di donne d’élite e vivaci dipinti infusi di luce.

Una visita “privilegiata” che stimola la curiosità degli spettatori e regala loro una prospettiva complementare all’esperienza dal vivo, permettendo agli ospiti in sala di immergersi nel lavoro dei pittori e coglierne dettagli inediti. Lo spettatore sarà accompagnato dalle confessioni di esperti e storici dell’arte come Alain Tapié e Sergio Gaddi, la scrittrice Melania Mazzucco, il fotografo e regista Fabio Lovino, l’artista Giuliano Giuman e il collezionista Scott Black. I quadri della mostra saranno sia il punto di partenza che quello di arrivo nell’approfondimento dei percorsi dei singoli autori e delle peculiarità del movimento.

Un’arte necessaria

Impressionisti Segreti è un’esperienza unica, da non perdere. Un viaggio attraverso le perle nascoste del movimento artistico che ha creato una vera e definitiva rottura con il passato, con l’immobilismo della grande arte e dei Salon parigini. Un movimento nato da una necessità estetica e civile implicita nella società di fine Ottocento.

 

di Giulia Garattini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *