LATEST NEWS

Il mondo fuggevole di Toulouse-Lautrec in mostra a Milano

Trussardi ri-esordisce con la nuova It: Gita Bag

Una frase d’amore: Dammi tutto il tuo male

L’incontro tra follia e inconscio con “I Rivoluzionari del ‘900”

Gilt Galleries
Gilt People
Gilt Wardrobe
Look Rock Chic: lo stile etoile rivisitato in chiave glamour!
Rock the Town
Le vele dell’Opera House di Sydney per solcare le onde del Teatro
cinezoom
Shakespeare in Love si lega all’eternità di Romeo e Giulietta?
Oh My Chef!
La Ricciola sul palco
  • Amulette de Cartier: la magia delle pietre preziose

    Amulette de Cartier: la magia delle pietre preziose

  • Moda, Danza e Teatro: un affascinante menage a trois

    Moda, Danza e Teatro: un affascinante menage a trois

  • Tiffany & Co. Fragrance: welcome to a new world!

    Tiffany & Co. Fragrance: welcome to a new world!

  • Trent'anni di Claudia Schiffer, icona intramontabile

    Trent'anni di Claudia Schiffer, icona intramontabile

  • Il mondo fuggevole di Toulouse-Lautrec in mostra a Milano

    Il mondo fuggevole di Toulouse-Lautrec in mostra a Milano

  • Angelo Pintus: il ritorno a teatro con “E se fosse stato il cavallo”

    Angelo Pintus: il ritorno a teatro con “E se fosse stato il cavallo”

  • Kulm Hotel St. Moritz: fusione tra stile moderno e antiche tradizioni

    Kulm Hotel St. Moritz: fusione tra stile moderno e antiche tradizioni

Editorial

Nel numero di Ottobre di Gilt vogliamo rendere omaggio all’incanto e alla maestosità del Teatro, luogo che ci proietta verso un mondo solo nostro, in cui poter sognare e fantasticare

Monthly issues

Green world
StayGreen arreda la Casa più spiata d’Italia
News Zoom
Milano Design Film Festival ’17: il rapporto tra Cinema e Architettura
Interview
Angelo Pintus: il ritorno a teatro con “E se fosse stato il cavallo”
Modella del mese
Laura M

TO BE ADDICTED TO #TBAT

VALENTINA
CASTELLI

Facile come indossare uno zaino

Facile come indossare uno zaino

Che si tratti di viaggi alla scoperta delle grandi capitali europee o semplici picnic da “ottobrata”, l’accessorio immancabile per l’inizio del vero autunno è un backpack dalla linea semplice e, soprattutto, resistente.
E se i materiali sono animal friendly e rispettosi del nostro malandato pianeta, ancora meglio. Zeasy bag ha già un programma nel suo nome: facilitare. Perchè ai vostri oggetti più cari ci pensa lui, con la qualità che contraddistingue la manifattura made in Marche e l’ampia scelta di varianti glamour.

Neo lusso da rivoluzione

Neo lusso da rivoluzione

Perchè l’autunno pieno è anche il tempo perfetto delle riflessioni su ciò che ci circonda e su quali aspetti possiamo migliorare.
Chissà se le scarpe FEIT non siano state concepite proprio in questa stagione dato che sono costruite interamente a mano da materiali naturali eco friendly, prodotte in numero limitato da un gruppo accuratamente selezionato di maestri artigiani provenienti da tutto il mondo.
Nati come una reazione/evoluzione del consumismo e della produzione, i prodotti FEIT inaugurano un neo lusso ai vostri piedi con una linea super pulita e perfettamente abbinabile ad ogni tipo di look.

Semplice come indossare un paio di occhiali

Semplice come indossare un paio di occhiali

Il triangolo equilatero si presta a combinarsi modularmente e generare campi strutturati in cui si possono costruire infinite altre forme.
L’artista Bruno Munari lo sapeva bene e sicuramente anche colui che ha concepito Triangle Eyewear , nuovissimo brand di occhiali dalla linea “che più pulita
non si può”: perchè gli accessori autunnali devono essere senza fronzoli e devono andare dritti al sodo.
E indossare un occhiale può rappresentare anche un attimo di felicità, se di sorrisi e positività vive colui che li ha creati.

Mai prendersi troppo sul serio

Mai prendersi troppo sul serio

Se l’autunno inoltrato ci vuole serie e concentrate su nuovi progetti di lavoro, il nostro look può alleggerire la situazione con colori ipervitaminici, che tra l’altro male non fanno per la fiacca da cambio stagione.
Perfetti per portare un po’ di sana ironia e colore in una di quelle riunioni interminabili, i bijoux Peech giocano con una serie di simboli davvero enigmatici, medaglie e monete sulle quali il giovane designer che li ha concepiti si muove come una farfalla creando mondi paralleli, ma estremamente contemporanei.
Per chi ama osare. E stupire.

Latest from bloggers More +