I nuovi esclusivi Royal Oak di Audemars Piguet

8 luglio 2018 • Jewels

Audemars Piguet festeggia i primi 25 anni dell’iconico Royal Oak Offshore introducendo due nuove serie limitate: Tourbillon in acciaio e Chronograph in oro 18 carati. Per polsi da status symbol, per collezionisti e per sognatori. 

L’azienda svizzera dal lontano 1875 produce 26.000 pezzi all’anno interamente confezionati a mano, utilizzando oro bianco, oro rosa, oro giallo, platino, acciaio e diamanti. Il modello Royal Oak, tra i più famosi e accattivanti, con la sua cassa in acciaio, la lunetta ottagonale, il quadrante dall’effetto tapisserie e il bracciale integrato, fu introdotto nel 1972 diventando una vera icona, ma l’anniversario corrente vuole ispirarsi al modello uscito nel 1993. 

I tratti distintivi della cassa, come calendario perpetuo, ripetizione dei minuti e cronografo, sono sempre messi in risalto dalla cassa scheletrita, che mantiene la lunetta ottagonale con le otto viti e assume un nuovo look più geometrico e deciso. Alcuni tratti ricordano la serie Royal Oak Concept, caratterizzata da un design a X; ma il nuovo Offshore gioca con la tridimensionalità riuscendo ad unire la tradizione che le rotelle dei meccanismi ci ricordano, all’innovazione delle linee e dei materiali utilizzati. 

Per i più esigenti Tourbillon si fa anche extrapiatto, e il suo quadrante è caratterizzato dall’effetto tapisserie disposto a raggiera come un sole che sorge; mentre nel modello Offshore Diver la tapisserie si ingrandisce per diventare Mega, costituita in caucciù dai toni vivaci e contemporanei. Il suo design è pensato per la vita e le avventure di tutti i giorni di uomini e donne che mettono al primo posto il proprio futuro.  

 

di Pamela Romano 

[ssba]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *