Il drees code di Pitty City? Total White!

14 Maggio 2011 • Fashion

Anche la 79esima edizione di Pitti Immagine Uomo ha lasciato il segno. Tre giorni di esaltazione della vera sartorialità maschile in una location stravagante, la Pitti City, metafora visiva della città come perfetta rappresentazione della moda maschile contemporanea. Al colorato billboard in grafica pop si contrappone il protagonista assoluto del prossimo inverno, il bianco. Un white totalizzante, classico e rigoroso, che esprime il mood cittadino e la modernità che ci pervade.
Addio alle mezze misure, il bianco diventa così il ‘nuovo nero’ e il non-colore per eccellenza colora il prossimo inverno 2011/2012. Un rigore candido, una nuova luce declinata sia su abiti che accessori.
Completi maschili dai colori eterei, t-shirt, pantaloni dai tessuti stridenti e accessori di ogni genere – dagli occhiali da sole con grandi montature in acetato e linee avvolgenti ad orologi dalla preziosa luce come l’abbagliante Chanel J12 con i 40 diamanti che adornano la sua lunetta.
Non solo bianco: l’effetto vintage torna di moda con capi dall’allure retrò ma con un’anima high-tech.  Non mancano maglioni British, stivali e giubbotti in pelle abbinati a jeans dall’effetto used. Ritorna anche l’intramontabile Parka, la jacket multi tasche e il classico piumino.
Immagini pulite ed eleganti si fondono con atmosfere urban-rock per creare un mix capace di sfidare il freddo invernale.
Quando un’ apparente monocromia può diventare audace.

Stefania Ugliono

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *