Goffredo Cerza, l’ingegnere con la passione per lo sport

3 Novembre 2019 • Bloggers

Dal 2017 è fidanzatissimo con Aurora Ramazzotti, eppure di Goffredo Cerza si sanno davvero poche cose. È rimasto lontano dai riflettori e questo ha avvolto la sua personalità in una allure di fascino e mistero. Noi di Gilt Magazine ci siamo spinti a voler sapere di più sulla sua vita e sulla sua più grande passione: lo sport.

Caro Goffredo, ci vuoi raccontare come è iniziata la passione per il fitness?
È una passione lunghissima, già da bambino amavo lo sport. Devo ringraziare molto mia madre, è stata lei la prima a capire questa mia attitudine: già a 4 anni frequentavo due giorni a settimana calcio e altri due giorni a settimana nuoto. Ho continuato così fino ai 10 anni, quando sono passato a pallanuoto e canottaggio. In poco tempo sono arrivato alla squadra agonistica di canottaggio; mi allenavo sul Tevere, a Roma, molte ore al giorno. Sia la mattina, prima della scuola, sia subito dopo le lezioni. A un certo punto, però, ho dovuto scegliere se continuare o meno la vita agonistica. Alla fine ho scelto lo studio, e l’anno dopo mi sono iscritto a ingegneria elettronica a Londra. Il fitness ha fatto sempre parte della mia vita e pur non avendo intrapreso una vera e propria carriera sportiva, cerco tutti i giorni di migliorarmi e trasmettere questa passione agli altri.

Segui una dieta precisa e una rigida alimentazione o rimani comunque “figlio” della dieta mediterranea?
Quando ho iniziato lo sport agonistico ho completamente cambiato la mia dieta: ho iniziato a mangiare fino a 4000 calorie al giorno distribuite in otto diversi pasti, senza spazio per fritti, dolci e alcol. E ho continuato così almeno fino ai 18 anni, anche se devo dire che non ho fatto nessuna fatica perché non sono mai stato un goloso. Fortunatamente questo tipo di alimentazione durante gli anni dello sviluppo, accompagnata da molto sport, ha fatto sì che il mio metabolismo diventasse davvero molto veloce, così, quando ho smesso di praticare sport agonistico e ho iniziato l’università, nonostante il fatto che ora io mi conceda qualche sfizio, senza mai esagerare, non ho preso nemmeno un grammo di grasso. Chiaramente non rinuncio alle mie 4000 calorie al giorno: oggi a pranzo, per esempio, ho mangiato un’amatriciana e subito dopo del pollo alla piastra con delle verdure.

Quale sport che ancora non hai fatto ti piacerebbe praticare e quale invece non riusciresti mai a fare?
Mi piacerebbe molto giocare a tennis, perché penso sia uno sport divertente, anche per la possibilità di farlo con gli amici. Credo che una persona, con l’impegno giusto e la passione, possa fare qualunque sport. Poi magari, per uno come me, parecchio scoordinato e alto, la ginnastica artistica potrebbe essere un po’ complessa, ma ci si può sempre lavorare sopra.

Hai qualche idolo sportivo?
Ho 3 idoli sportivi, che per me vanno anche oltre il fitness. Il primo, e lo penso fin da piccolo, è Arnold Schwarzenegger, campione di bodybuilding, ma anche grandissimo esempio di perseveranza. Per motivi simili, anche Dwayne “The Rock” Johnson è tra i miei idoli, anche se lui non viene dal bodybuilding bensì dal wrestling. Il terzo è sicuramente Conor McGregor, irlandese, campione di UFC (arti marziali miste) e maestro di vita. Seguo Conor dai suoi inizi, era solo un lottatore e l’ho visto diventare il campione dei campioni. Grazie a lui mi sono iscritto a Brazilian jiu-jitsu durante i miei studi a Londra.

Segui da tifoso qualche sport in particolare?
Mi piace molto vedere tutti gli sport, non ho un tifo particolare.

Oltre al mondo sportivo, abbiamo notato sulla tua pagina instagram svariate collaborazioni con il mondo della moda. Sei appassionato di moda o semplicemente ci tieni ad abbigliarti seguendo le ultime tendenze maschili?
Non penso di potermi definire un appassionato di moda in senso stretto, ma apprezzo molto l’abbigliamento di qualità. Questo si traduce nel fatto che non studio le tendenze della moda maschile, cerco solo un outfit tradizionale, classico, elegante, ma soprattutto comodo.

Hai in cantiere progetti che vuoi anticiparci?
Mi piacerebbe molto trasformare il mio portale fitness www.kingcerzfitness.it in un’app, in modo da facilitarne l’utilizzo a tutti, magari includendo un giorno delle funzioni che ancora non sono presenti sul mercato. Ho qualche idea che sto sviluppando con degli amici, tutti uniti dalla comune passione per il fitness. Vedremo dove ci porteranno.

Un grazie speciale a Goffredo Cerza per la sua gentilezza e la grande disponibilità, e un forte in bocca al lupo per tutti i suoi progetti futuri!

 

di Amanda Lucia Fagiasi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *