Oscar 2022: tutti i vincitori

La 94° edizione degli Oscar si è conclusa tra colpi di scena, imprevisti e qualche delusione… niente statuetta per Sorrentino, battuto dal giapponese Drive my car. Ecco tutti i vincitori

La lista dei vincitori

Nella notte tra il 27 e il 28 marzo sono stati annunciati i vincitori degli Academy Awards 2022 e sono le donne a vincere per le categorie più ambite degli Oscar: miglior film e miglior regia.

  • Miglior film: I segni del cuore (CODA), Siân Heder
  • Miglior regia: Jane Campion, Il potere del cane
  • Miglior sceneggiatura originale: Belfast, Kenneth Branagh
  • Miglior sceneggiatura non originale: I segni del cuore (CODA), Siân Heder
  • Miglior attore protagonista: Will Smith, Una famiglia vincente – King Richard
  • Miglior attore non protagonista: Troy Kotsur, I segni del cuore CODA
  • Miglior attrice protagonista: Jessica Chastain, Gli occhi di Tammy Faye
  • Miglior attrice non protagonista: Ariana DeBose, West Side Story
  • Miglior film internazionale: Drive my car, Ryûsuke Hamaguchi
  • Migliori effetti speciali: Dune
  • Migliore scenografia: Dune
  • Miglior canzone: No Time to Die (No Time to Die), Billie Eilish, Finneas O’Connell
  • Miglior colonna sonora: Dune, Hans Zimmer
  • Miglior trucco e parrucco: The Eyes of Tammy Faye
  • Migliori costume: Cruella Jenny Beavan
  • Miglior film d’animazione: Encanto, Jared Bush, Byron Howard, Yvett Merino e Clark Spencer
  • Miglior fotografia: Dune, Greig Fraser
  • Miglior montaggio: Dune, Joe Walker
  • Miglior suono: Dune, Mac Ruth, Mark Mangini, Theo Green, Doug Hemphill e Ron Bartlett
  • Miglior cortometraggio d’animazione: The Windshield Wiper, Alberto Mielgo e Leo Sanchez
  • Miglior documentario: Summer of Soul (Or, When the Revolution Could Not Be Televised), Ahmir Questlove Thompson)
  • Miglior cortometraggio documentario: The Queen of Basketball, Ben Proudfoot
  • Miglior cortometraggio: The Long Goodbye, Aneil Karia e Riz Ahmed

Anche quest’anno non sono mancati imprevisti e colpi di scena, come nel momento in cui Will Smith si è alzato dal suo posto per dare uno schiaffo a Chris Rock in seguito a una battuta su sua moglie. Un gesto che ha lasciato tutti col fiato sospeso, increduli se fosse una sceneggiata o una reale reazione (esagerata e violenta) dell’attore. La cerimonia è poi andata avanti e Will Smith ha ricevuto il premio come miglior attore protagonista per King Richard – Una famiglia vincente, a cui è seguito un discorso alquanto ambiguo:

“Richard Williams è un difensore accanito della famiglia e in questo momento della mia vita sono sopraffatto da quello che Dio mi chiede di fare e di essere su questa Terra. Sono stato chiamato in questa vita per amare le persone e proteggerle. Io so che per fare quello che facciamo bisogna essere in grado di ridere se le persone non ti portano rispetto in questo ambiente. Voglio essere come un veicolo dell’amore e ringrazio la famiglia Williams per avermi affidato la loro storia. Mi scuso con l’Academy e con i colleghi candidati, questo è un momento bellissimo e non sto piangendo perchè ho vinto un premio, ma perchè è possibile proiettare luce sugli altri. L’arte imita la vita e forse mi sto comportando come un papà pazzo come Richard. L’amore vi farà fare delle cose folli”.

Questo gesto folle e sconsiderato costerà la statuetta all’attore?

a cura della Redazione

Lascia un commento

Your email address will not be published.