MAHMOOD: il docufilm che racconta la vita nomade del fenomeno musicale

Alessandro Mahmoud racconta il percorso che l’ha portato al successo facendolo diventare un fenomeno musicale

Arriva il 15 novembre su Prime Video MAHMOOD, il docufilm che racconta la vita di Mahmood tra Milano e l’Egitto, i suoi affetti più cari, la musica, le vittorie a Sanremo, l’Eurovision, il tour europeo, i backstage dei suoi lavori. Diretto da Giorgio Testi, scritto da Virginia W. Ricci e prodotto da Red Carpet, Società del Gruppo ILBE, in collaborazione con Tulipani Management e Prime Video. 

MAHMOOD racconta, attraverso la voce di Alessandro Mahmoud, il percorso che, da ragazzino nato e cresciuto nella periferia milanese, l’ha portato al successo facendolo diventare un fenomeno musicale. Non solo. Da sfondo al racconto personale del cantante, anche le testimonianze di personalità celebri nel mondo musicale come Blanco, Carmen Consoli, Dardust e Paola Zukar sono protagoniste. 

Due volte vincitore di Sanremo, Mahmood si gusta il sapore del successo: un tour europeo sold out, due fortunate partecipazioni all’Eurovision Song Contest, miliardi di visualizzazioni e stream dei suoi brani e video. Il cantante ha collaborato con gli artisti più seguiti e rispettati della scena musicale contemporanea pop, R&B, rap e trap: da Marco Mengoni a Elodie, Elisa,  da Fabri Fibra a Guè Pequeno, Massimo Pericolo, Sfera Ebbasta.
  
Il documentario segue il cantautore lungo tutto il suo tour europeo, ma non celebra semplicemente il percorso musicale. Una narrazione intima, fatta di momenti solitari, di bagni di folla durante le performance live e delle relazioni con le persone che hanno lasciato un segno nella sua vita personale: la famiglia, da sempre presente e suo punto di riferimento, gli amici, i collaboratori. Un viaggio interiore che ha la musica come colonna portante e dove l’amore e l’assenza trovano il loro modo di coesistere. Tutto questo è Mahmood.

di Eva Marini

Lascia un commento

Your email address will not be published.