Luce e Self-Love nella collezione Fall/Winter 22-23 di Giuseppe Zanotti

Giuseppe Zanotti ci ricorda di brillare, con le sue eccentriche creazioni che confermano il ritorno dei plateau

Il civico 18 di Via Montenapoleone si è trasformato nello Studio 54 per la quinta giornata di Fashion Week; il padrone di casa non era Andy Warhol ma il designer Giuseppe Zanotti. Luci stroboscopiche che riflettono su cristalli, vinile e satin, i materiali più scintillanti della collezione Fall/Winter 2022-23.

Ode all’amore per se stessi

An Ode To Self Love il titolo del messaggio trasmesso dal designer romagnolo attraverso il suo stile inconfondibile, fatto di un’eleganza sfrontata e grande maestria. La voglia di brillare è il comune denominatore di una libertà ritrovata, mixata al ritorno dei Y2K si ottengono modelli come le Bebe Pixel in pelle metallizzata bordeaux intenso e blu elettrico, dal tacco costellato di strass tono su tono.

Dopo questi due anni chiusi in casa, le persone hanno voglia di tornare a uscire e a far festa, soprattutto i giovani, da sempre amanti delle sneaker, che oggi cercano anche eleganza e bellezza. Sempre di più ragazze sui 18/20 anni cercano i nostri tacchi, magari da abbinare ad un abbigliamento casual. Parole di Zanotti, che così accontenta anche la Gen Z coniugando dettagli funny e femminilità nei modelli con eco pelliccia come gli anfibi, con tacco, e le slingback Henriette Strass.

In total fur dalle tonalità pastello le ballerine Lucrezia, che presentano il nuovo logo in metallo con le iniziali GZ, indossabili anche come sabot. Se la pelliccia non è mai abbastanza, ruberanno la scena a chiunque, negli chalet di St. Moritz, gli stivali Amaia Chain. Più da disco o red carpet come i Music Awards gli incredibili GZ Gala Caleido, un caleidoscopio di strass dalla punta al ginocchio!

Le nuove colorazioni per l’uomo

Tinte pastello e luce anche per le collezioni uomo, un inno al gender fluid le derby rosa con punta di strass. Immancabili i classici modelli come slipper e monk strap, nelle nuove colorazioni elettriche e con dettagli metallici tipici dello stile Giuseppe Zanotti.

Il filo conduttore con la musica, che segna la storia del brand dagli esordi, si estende fino in America con il rapper Young Thug. Dopo una prima collaborazione digitale a dicembre, in esposizione a Milano i nuovi modelli della collezione denominata Cobras. Le GZ runner si poggiano su una suola con la forma dell’ipnotico serpente in un tono su tono fluo oppure nel bianco e nel nero in contrasto con l’oro.

di Pamela Romano

Lascia un commento

Your email address will not be published.