Polpo scottato con pomodoro e crocchette di ceci

2 Novembre 2020 • Oh My Chef!

Ingrediente del mese: Ceci

Caratteristiche nutrizionali e proprietà benefiche dei ceci

I ceci sono i semi della pianta Cicer arietinum, della famiglia delle Fabacee. Molto ricchi di proteine e fibre, sono utili per la salute del cuore e contro il colesterolo. Detti “la carne dei poveri”, ad oggi vengono coltivati soprattutto in Pakistan e in India, mentre in Italia la produzione è scarsa. I ceci vantano una tradizione molto antica e sono il terzo legume più consumato al mondo.

Grazie all’abbondante contenuto di fibre, aiutano quindi a regolarizzare l’intestino. Inoltre, gli acidi grassi omega 3 sono validi alleati del sistema cardiovascolare: contribuiscono, infatti, a controllare la pressione arteriosa e ad aumentare i valori del colesterolo HDL, quello cosiddetto buonoriducendo i livelli di LDL, il colesterolo cattivo. 

Ma non è tutto: i ceci contengono folato, una sostanza che aiuta a mantenere bassa la omocisteina, un aminoacido presente nel sangue che, quando raggiunge valori sopra la norma, aumenta il rischio dell’insorgenza di eventi cardiovascolari quali ictus e infarto. I ceci sono anche ricchi di sali minerali, tra cui soprattutto magnesio, calcio, fosforo e potassio, e una buona quota di vitamina C e vitamine del gruppo B. I ceci non contengono glutine e sono quindi indicati anche per chi soffre di celiachia.

Ricetta: Polpo scottato con pomodoro e crocchette di ceci 

Ingredienti per quattro persone

800 grammi di polpo del Mediterraneo

100 grammi di ceci secchi

1 uovo

Pomodorini del pendolo gialli e rossi

Spinacini novelli

Pane grattugiato

Brodo per polpo: sedano, carote, cipolle, foglie di alloro, vino bianco e limone

Aglio

Timo

Sale e pepe

Zucchero

Olio evo

Olio di arachidi

Preparazione

Mettere a mollo i ceci per almeno 4 ore. Cuocerli in abbondante acqua leggermente salata, con uno spicchio di aglio e un pizzico di timo. Una volta cotti, lasciarli raffreddare per poi condirli con sale, pepe e un filo di olio evo. Formare dunque delle polpette, che andranno passate prima nell’uovo sbattuto e poi nel pane. Friggerle quindi in olio di arachidi a 180 ° per qualche minuto.

Successivamente, cuocere il polpo con gli aromi in acqua bollente, per 40 min da quando bolle. Pulire il polpo e tagliarlo a tocchetti. Una volta terminato questo passaggio, frullare alcuni pomodorini rossi con olio, sale, pepe e timo, e passare il tutto al colino. Nel frattempo tagliare anche dei pomodorini gialli e rossi, per poi disporli su una teglia e farli asciugare in forno a 80 gradi per 2/3 ore con sale, zucchero, aromi e uno spicchio di aglio. Abbrustolire dunque il polpo in un padella con l’olio, gli aromi e l’aglio; nel mentre, sbollentare alcune foglie di spinacino novello.

Per l’impiattamento, adagiare al centro di un piatto (preferibilmente fondo) la passata di pomodoro fresco, unire il polpo scottato, le polpette di ceci, i pomodorini confit e le foglie di spinacino.

Buon Appetito!

 

di Fabio Castiglioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *