Lasagnetta al ragù di maialino con lenticchie e patate

11 Gennaio 2021 • Oh My Chef!

Ingrediente del mese: Lenticchie

Caratteristiche nutrizionali e proprietà benefiche delle lenticchie

Le lenticchie sono il più antico legume, coltivato già nel 7000 a.C. in Asia. Si diffusero poi in tutto il bacino del Mediterraneo e divennero cibo base dei Greci e dei Romani. Grazie al loro basso costo e alla facile reperibilità, furono definite “la bistecca dei poveri”: contengono infatti il 25% di proteine, oltre al 53% di carboidrati e, dal punto di vista nutrizionale, 100 grammi di lenticchie equivalgono a 215 grammi di carne.

Oggi i dietologi le consigliano perché oltre ad essere molto digeribili, sono totalmente prive di grassi e di colesterolo, ricche di fosforo, ferro e vitamine del gruppo B. Sono utili per riequilibrare i disturbi dello zucchero ematico e non contengono glutine, come conferma l’Associazione italiana Celiachia. In Italia la coltivazione è diffusa soprattutto in altopiani dove le condizioni di clima e di terreno conferiscono un altissimo pregio qualitativo al prodotto, per esempio Castelluccio di Norcia (DOP) e Colfiorito in Umbria o Leonessa nel Lazio.

Ricetta: Lasagnetta al ragù di maialino con lenticchie e patate

Ingredienti per otto persone

Pasta fresca per lasagne

Lenticchie piccole

Foglie di alloro

Patate gialle

Burro

Parmigiano Reggiano

Sale e pepe

Per il ragù

600 grammi di coppa di maialino fresca

500 grammi di pelati

30 grammi di concentrato di pomodoro

50 ml vino bianco

1 finocchio

1 cipolla

Timo fresco

Per la besciamella

1 litro di latte intero fresco

60 grammi di burro

60 grammi di farina 00

Sale e noce moscata

Preparazione

Per la preparazione del ragù, fare un fondo con finocchio e cipolla, rosolare bene e unire la carne tagliata precedentemente al coltello in piccoli cubi; stufare bene, aggiungere il vino bianco, sfumare e successivamente unire il concentrato e i pelati passati. Aggiungere sale, zucchero e pepe; far cuocere molto lentamente per circa 3 ore. Dunque, preparare la besciamella.

Una volta terminato il passaggio, pelare le patate, ricavarne dunque dei cubetti, e scottarli in acqua salata. Nel frattempo, cuocere le lenticchie in acqua bollente poco salata, con l’alloro e uno spicchio di aglio in camicia.

Imburrare quindi una teglia dove andranno alternati la sfoglia di pasta, il ragù, la besciamella, le patate e le lenticchie (aggiungere anche qualche foglia di timo), fino a formare 6 strati in tutto. Infine, una spolverata di parmigiano reggiano grattugiato e il burro fuso. Cuocere per 25 minuti a 170/180 gradi.

Buon Appetito e Buon 2021!

 

di Fabio Castiglioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *