LOEWE SS23: la collezione di Jonathan Anderson alla PFW

Fiore simbolo di amore e passione: la collezione SS23 firmata LOEWE è carica di tensione erotica e precisione

Loewe sfila a La Garde Républicaine di Parigi con una collezione che richiama tridimensionalità, forma e surrealismo. Un’atmosfera delicata, interrotta dall’imponenza di un Anthurium al centro della  sala a dal tintinnio dei tacchi in passerella.  

Forme, linee e colore: l’Anthurium come fil rouge della collezione  

Fiore simbolo di amore e passione: l’Anthurium diffonde tensione erotica e precisione a tutta la collezione SS23. La presentazione avviene sulle note del remake di un preludio di Johann Sebastian Bach, modulato dal ritmo dei tacchi in passerella. Taylor Russel apre la sfilata indossando un elegante abito nero con  gonna a corolla e sandali, in cui si rivela il filo conduttore della narrazione: la grande foglia a cuore di colore rosso. Durante tutta la sfilata sono presenti riferimenti floreali, ma in particolar modo si pone una riflessione sulla tridimensionalità, che non sia soltanto quella strutturale del corpo. I volumi vengono sovrapposti e la forma ridisegnata.  

“Affinare, moderare, pensare al futuro. Un’attenzione alla linea, al colore, alla forma: la realtà  dell’abbigliamento, in costante tensione e con un rigore estremo. La stessa tensione sensuale che  ritroviamo nel fiore dell’Anthurium, un prodotto della natura che sembra essere un oggetto di design” scrive Jonathan Anderson parlando della collezione.  

Le décolletées a punta di colore rosso vengono ridimensionate nei volumi, come a ricordare la corporeità  del fiore, mentre i sandali rossi intrecciati accompagnano minidress dai colori vivaci, in cui prende forma,  nella parte del petto, un Anthurium “pronto da indossare”. Sfilano abiti che si allargano a corolla sulle  cosce, altri nascono da un drappeggio, lasciando i fianchi scoperti.

Il surrealismo entra a far parte della collezione, con bustier trasformati in scudi e capi pixellati, i quali, seppur creando appositamente una  vaga confusione, pongono una riflessione sul confine tra realtà e mondo digitale. Capispalla corti accompagnano la silhouette dei mini abiti, gonfiandosi ai lati attraverso l’applicazione di maxi tasche frontali. Il palloncino, presente nella collezione FW22, si ripresenta moltiplicato e sgonfiato, creando l’immaginario di una miriade di petali che ricoprono tutto il piede.

Loewe ha voluto che “la tensione  erotica e la precisione dell’Anthurium dominassero la collezione SS23”, rendendola strumento di riflessione  e narrazione. 

di Giulia Manuzzato

Lascia un commento

Your email address will not be published.