Covid-19, il generale Figliuolo è pronto a lasciare l’incarico dal 31 marzo

Il 31 marzo finisce lo stato di emergenza dovuto alla pandemia e il generale Francesco Paolo Figliuolo è pronto a lasciare il suo incarico

test

31 marzo: fine stato di emergenza, Figliuolo lascia il ruolo di commissario straordinario

Il prossimo 31 marzo in Italia finirà ufficialmente lo stato di emergenza legato al covid-19. Il generale Francesco Paolo Figliuolo è pronto a lasciare il ruolo che ha ricoperto durante questi lunghi e difficili mesi di pandemia. Durante un’intervista, il generale ha dichiarato di volersi dedicare al suo incarico di comandante del Covi (Comando Operativo di Vertice Interforze), “penso di aver fatto la mia parte”, dice, “ho visto cose belle e cose meno belle ma basta così. Sono un tecnico e voglio rimanere un tecnico”.

A seguito dell’esperienza vissuta come commissario straordinario Figliuolo ha scritto un libro con Beppe Severgnini dal titolo “Un italiano”, edito da Rizzoli. Il libro parla proprio di questa incredibile avventura e l’intento è quello di “lasciare traccia di quello che sono” – ha detto il commissario straordinario.

Figliuolo, dunque, passa la mano sulla questione Covid-19 per dedicarsi al suo nuovo incarico al Covi, cuore pulsante della Difesa.

Lascia un commento

Your email address will not be published.