Ken Follett ritorna nelle librerie con “Fu sera e fu mattina”

22 Ottobre 2020 • Books, Lifestyle

Ken Follett presenta il suo nuovo romanzo

Il 15 settembre 2020 è uscito il prequel del bestseller “I pilastri della Terra” di Ken Follett, l’autore britannico di fama internazionale, che ancora una volta raggiunge milioni di copie vendute e il primo posto delle classifiche letterarie. Il titolo “Fu sera e fu mattina” è collegato all’ambientazione del romanzo intorno all’anno 1000, data simbolo della “fine dell’età delle tenebre e l’inizio del Medioevo vero e proprio”, quindi in un arco temporale che fa da spartiacque

Storie private che si intersecano con vicende pubbliche

Il romanzo, ambientato nel Medioevo, precisamente ci proietta al 17 giugno 997 a Combe, nella costa sud occidentale dell’Inghilterra, dove il costruttore di barche Edgar avvista un attacco vichingo e cerca di avvisare e salvare quanti più concittadini possibile. Purtroppo, insieme a molte altre persone, verrà uccisa la donna amata con cui sarebbe fuggito. È dopo questa disfatta che il giovane protagonista partirà con la sua famiglia per ricominciare una nuova vita nel villaggio di Deng’s Ferry.

Parallelamente a questa vicenda, l’ambientazione si sposta nella terra normanna, dove la contessina Regna, dal carattere forte e indipendente, si innamora di un nobile inglese, Wilwood, che sposerà e impulsivamente seguirà nella sua patria, contro il volere della sua famiglia. Le abitudini di Regna saranno costrette a subire un forte cambiamento, poiché lo stile di vita normanno è diverso da quello inglese. La ragazza dovrà inoltre lottare con inaspettata fermezza e brutalità per ottenere il potere. Aldred, un colto monaco, vuole trasformare la sua abbazia in un centro d’insegnamento e di erudizione, ma per raggiungere questo obiettivo entrerà in conflitto con il vescovo Wystan, uomo  spietato e determinato ad aumentare le sue ricchezze e il suo potere in modo abile.

Ken Follett, l’autore che fa conciliare passato e presente

In tutti i romanzi di Ken Follett le vite dei protagonisti mostrano caratteristiche umane comuni a tutti, nonostante siano in un contesto storico differente e molto lontano da quello contemporaneo. L’abilità narrativa dell’autore fa sì che il lettore si senta in intimità con i personaggi, affezionandosi fortemente e rimanendo coinvolto nelle loro avventure passionali e ricche di colpi di scena. Lo stesso Ken Follett ha commentato: “Comprendere la storia è capire il nostro tempo”. Da questa frase cogliamo l’importanza del possedere una buona conoscenza della storia passata per vivere nel mondo d’oggi.

 

di Margherita Sala

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *