Bradley Cooper e Lady Gaga in A Star is born

11 ottobre 2018 • Lifestyle, Movies

Bradley Cooper Cooper e Lady Gaga due esordi in un classico hollywoodiano

Un classico hollywoodiano torna sul grande schermo, portando sulla scena due esordi di eccezione. Bradley Cooper Cooper e Lady Gaga in A star is born debuttano come regista (il primo) e attrice protagonista (la seconda). Eppure l’impressione è di trovarsi di fronte a due veterani. Dopo essere stata presentata e acclamata alla scorsa edizione del Festival di Venezia, la pellicola è finalmente pronta per essere rivelata al grande pubblico. L’11 ottobre A star is Born arriva anche nelle sale italiane.

Trattasi dell’ennesimo remake di un musical ben collaudato di cui l’originale risale al 1937. Se la trama può sembrare piuttosto classica, le interpretazioni delle versioni precedenti lasciano un peso non indifferente a quest’ultimo remake. I primi tre film hanno visto infatti come protagoniste attrici del calibro di Janet Gaynor (1937), Judy Garland (1954) e Barbra Streisand (1976). Inoltre ognuno di essi ha avuto alti riconoscimenti dalla critica e candidature agli Oscar.

Musical, amore, successo e tanto altro

A star is born ruota attorno ad un’iconica storia d’amore tra due artisti e ne tratta di una l’ascesa, dell’altro il fallimento. Jackson Maine, interpretato da Bradley Cooper, è una rockstar affermata con un innato fiuto nello scoprire nuovi talenti. Ally, Lady Gaga, una talentuosa ma sconosciuta cantante che si esibisce ogni venerdì sera in un locale dove era solita lavorare come cameriera. I riflettori sono puntati all’inizio su Maine, che, nonostante all’apice del successo, è vittima di un serio problema di alcolismo. L’incontro tra i due avviene proprio perché l’artista si trova in un bar, quel bar, intento a bere. Poi sul palco appare Ally. Una voce così naturalmente eccezionale. Un talento nascosto pronto per essere svelato. Tra il pubblico la persona giusta. Intuitivo il seguito. Tra i due si instaura un rapporto artistico, nonché una relazione amorosa, di cui il corso è segnato dall’ascesa di lei e dalla caduta di lui.

Sebbene la trama sia già conosciuta e piuttosto prevedibile, A star is born continua a impressionare gli spettatori e a ricevere buona critica. Forse perché proprio nella banalità della storia si riescono meglio ad apprezzare elementi come regia, musica e interpretazione. Cooper e Gaga in A star is Born attualizzano la pellicola, portando sulla scena le complesse dinamiche dietro le quinte del mondo dello spettacolo odierno. Bradley Cooper esordisce come regista, ma è un attore che fa parte dell’industria già da anni. Ricordiamo che ha lavorato con registi come David O’ Russell, Clint Eastwood, Todd Phillips e Derek Cianfrance, e si è rivelato un attento osservatore del loro lavoro. “Non ho mai pensato a come potevo rendere il film originale – afferma Cooper –  Sapevo soltanto che volevo rendere autentica la storia che volevo raccontare”. Ed è questa la forza del film. L’autenticità del racconto delle vite di due artisti, delle loro gioie, motivazioni, paure. La musica ha una posizione dominante. Tutte le performance sono state registrate dal vivo nel film.

Accanto ai due talentuosi protagonisti, arricchiscono il cast attori come Andrew Dice Clay, Dave Chappelle, Sam Elliott, Rafi Gavron e Anthony Ramos. Cooper, oltre a essere regista è anche sceneggiatore insieme a Eric Roth e Will Fetter, e co-produttore con Bill Gerber, Jon Peters, Todd Phillips e Lynette Howell Taylor. Insomma il film ha tutti gli elementi necessari per conquistare il pubblico. Riusciranno Cooper e Gaga in A star is born a conquistare anche gli Oscar?

 

di Debora Lupi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *