Rolex: precisione acquatica, aerea e terrena

8 Gennaio 2015 • Hi-tech, New Luxury

Grandi miglioramenti per questo 2015 in casa Rolex. La società svizzera numero uno nella produzione di pregiati orologi da polso per questo nuovo anno apporta migliorie ai modelli che l’hanno resa regina incontrastata di classe, marketing e qualità. Stiamo parlando del modello sovrano delle profondità oceaniche: il Sea Dweller (abitante del mare), il Rolex GMT Master II, fedele accompagnatore di piloti e il modello MilGauss, amato da scienzati e misuratori di onde magnetiche.

Per ognuno di questi Rolex ha promesso più precisione senza perdita in stile.

Rolex prevede di dotare la Comex, società francese specializzata in ingegneria sottomarina, di un Sea Dweller 4000 in grado di raggiungere l’impermeabilità superiore ai già testati 1.220 metri mantenendo precisa e resistente la pressione sia interna che esterna grazie alla sua particolarità: la valvola per la fuoriuscita dell’elio. Brevettata nel 1967 questa permette la decompressione della cassa nella quale è installata ed è vitale per la precisione e la resistenza dell’intero orologio.

Diversa è la pressione che governa a 10.000 metri. La compagnia pioneristica americana Pan Am fu la prima ad essere dotata del GMT – Master II nel 1955: un modello progettato per permettere ai suoi piloti di leggere contemporaneamente due fusi orari. GMT significa infatti Greenwich Mean Time. Nel 2015 Rolex esibisce una lancetta supplementare che effettua un giro del quadrante in 24 ore e indica  l’ora di riferimento di un primo fuso orario. Si può indicare anche un terzo fuso orario, grazie a una molla che garantisce affidabilità e precisione.

Infine un inchino alla scienza: il nuovo Oyster Perpetual Milgauss, simbolo del progresso scientifico in grado di conciliare la resistenza ai campi magnetici di forte intensità e precisione cronometrica. Creato nel 1956 e rinnovato, oggi si distingue dai primi modelli per la lancetta dei secondi arancio a forma di saetta che trae ispirazione direttamente dal modello originale. La versione più recente è dotata di un vetro zaffiro di colore verde, una novità in orologeria. Mantenuto è lo schermo magnetico posto all’interno della cassa a cui si aggiungono dei componenti realizzati con materiali paramagnetici innovativi.

Il bracciale è gemello al GMT – Master II con sicurezza Oysterlock e sistema di allungamento rapido del bracciale easylink di 5 mm. Diverso è il bracciale del Sea Dweller poichè formato da maglie massicce e un sistema di allungamento Rolex Glidelock (20mm).

Costante per il trio è la nomea aurea e garanzia di precisione e qualità svizzera.

di Elena Frattaroli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *