Michele Chiocciolini, una moda ispirata alle atmosfere anni ’80

21 Settembre 2020 • Interviews

Michele Chiocciolini è un designer, un pittore, un grafico, un architetto nato a Firenze e laureato in architettura. Fonde forma, stile e arte in una visione della moda ispirata alle atmosfere anni ’80 della New York di Keith Haring e Madonna. Dall’amore per il bello e dalla ricerca costante delle nuove espressioni del contemporaneo, nel 2015 nasce l’omonimo brand Michele Chiocciolini, un progetto in progress di accessori Made in Italy. Tra le diverse collaborazioni lo vediamo con Martini, a Settembre 2017, in occasione delle sfilate di Milano e con il luxury brand Chopard per una capsule di pochette. Lo abbiamo incontrato nella sua boutique milanese per farci raccontare i suoi futuri progetti.

Architetto, pittore, fashion design: quale tra queste tre realtà fai emergere maggiormente nelle tue creazioni?

Fin da piccolo ho coltivato la passione per il disegno, ed è per questo che la mia scelta è ricaduta sulla facoltà di architettura dell’università di Firenze. Da lì l’interesse per la moda ha fatto passare i miei disegni dall’architettura al design, fino ad arrivare all’accessorio moda: le borse.

Leggiamo come la tua visione della moda sia profondamente ispirata dalla New York degli anni ‘80, l’era di Keith Haring e Madonna; cosa ti colpisce particolarmente di quegli anni nella Grande Mela?

Appartenendo alla leva anni ‘80 ho un ricordo nitido di quel periodo storico. New York è una città da me molto amata, e ho passato lì un lungo periodo una volta laureato. Sono entrato in contatto con le realtà del nuovo millennio, conservatrici però di un’impronta anni ‘80 nella grafica, nella pittura e nella pop art. Sono stato influenzato soprattutto da J. M. Basquiat e Keith Haring nei miei disegni. Tutte queste suggestioni le ho trasposte in una grafica che ho applicato alla moda, prima nell’abbigliamento con la stampa e successivamente all’accessorio moda da donna.

Parlaci di questa Heart Back Pack, la borsa a cuore; dove nasce il pensiero di questa creazione?

Volevo comunicare attraverso un accessorio un messaggio importante, volevo che un colore forte come il rosso e una forma come quella del cuore potessero comunicare un mio pensiero. Nasce però in un modo più tecnico, da un vecchio disegno raffigurante lo skyline della Grande Mela, che mi ha fatto pensare al tramonto sulla città. Il sole era diventato qualcosa da portare sulle spalle come uno zainetto, e ho stilizzato la forma del cuore come messaggio di positività e di amore.

A quale tipo di donna e in che luogo pensi che vada indossato questo accessorio?

Quando disegno non penso ad un genere, piuttosto ad un design, a ciò che voglio comunicare sia per chi lo utilizza che per chi lo vede passare per strada. Non ho mai pensato ad una donna o addirittura ad un’età specifica; il suo pubblico può essere una ragazzina a cui viene regalato questo zainetto, una donna che già lavora, e ancora, una donna più adulta che vuole qualcosa di  divertente da indossare.

Infine, un motto a cui ti ispiri o in cui credi per cercare di essere sempre brillante nella tua carriera?

Cerco semplicemente di sintetizzare quello che voglio comunicare esattamente come nella mia prossima collezione SS 2021, che presenterò il 26 Settembre. Sarà una collezione dove lancerò un altro simbolo attraverso un accessorio, una borsa. Un simbolo sempre legato all’amore, che è il filo conduttore delle mie collezioni, con un rimando all’architettura della città che amo, ovvero Milano.

Ringraziamo Michele Chiocciolini e gli facciamo il nostro in bocca al lupo per tutti i suoi progetti futuri.

di Elena Strappa  

2 Responses to Michele Chiocciolini, una moda ispirata alle atmosfere anni ’80

  1. Giuliana ha detto:

    Sei un grande !!!! Complimenti e a presto rivederti Giuliana ….m. Marina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *