20 marzo: Giornata internazionale della felicità

Scopriamo insieme i molteplici modi che le diverse culture hanno per esprimere il concetto di felicità

Foto di Denise Husted da Pixabay

Il significato della felicità

Spesso ci si chiede cosa sia effettivamente la felicità, quale sia il suo significato più vero. Impossibile darne una definizione univoca, ogni nazionalità ha il suo modo di intenderla e di esprimerla. Per alcuni felicità significa passare del tempo di qualità con chi si ama, per altri coincide con l’andare in vacanza, per altri ancora felicità vuol dire raggiungere risultati professionali…

“Felicità” nei vari Paesi del mondo

Numerose sono le interpretazioni più significative del termine “felicità” secondo alcuni esperti di diversi Paesi del mondo. 

“Felicità” in Svezia è un concetto associabile a un’atmosfera di benessere, accogliente e confortevole. Un termine associato anche ai momenti di conforto e di socializzazione.

In Islanda la felicità coincide spesso e volentieri con una giornata di sole: essendo quest’isola caratterizzata da un clima piuttosto rigido, i rari momenti caldi devono essere goduti a pieno e diventa indispensabile concedersi una pausa dal lavoro per stare fuori con il bel tempo. 

Nei Paesi Arabi, la felicità è collegata alla musica e al connubio tra la persona e le emozioni positive che la musica stessa è in grado di suscitare nell’animo umano. 

Ad ognuno la sua interpretazione, l’importante è essere felici!

a cura della Redazione

Lascia un commento

Your email address will not be published.