Cover Credits
New York, NY

ph: Donald Woodman/ARS, New York

Marzo 2020: Gilt festeggia con l’Arte i suoi 100 numeri

9 Marzo 2020 • Editoriali

Marzo 2020. L’Italia e il mondo intero si stanno ritrovando a combattere contro un nemico che sta terrorizzando e arrestando la quotidianità degli esseri umani. Un avversario che prende il nome di Coronavirus, davanti al quale siamo completamente fragili. Una battaglia impari da combattere, senza armi a disposizione se non il rispettare le norme e i suggerimenti che ci vengono forniti.

Ma in tutto questo buio, non c’è cosa più sbagliata dell’allarmismo. Attenzione e cautela sono e devono sì essere parole chiave, senza però amplificare quella psicosi di massa che adesso regna sovrana. In un momento così delicato e fragile, è giusto portare anche un po’ di svago e spensieratezza. Gilt, nel suo piccolo, vuole farlo intrattenendo i suoi lettori, facendovi compagnia in queste giornate da trascorrere in casa.

Marzo rappresenta per il magazine un grande traguardo a tre cifre: si festeggiano infatti i 100 numeri di Gilt. E vogliamo celebrarli rendendo omaggio all’Arte e alle sue meraviglie. Partendo proprio dalla copertina, che vede spiccare in primo piano l’inarrestabile energia di Judy Chicago, celebre e rivoluzionaria artista femminista attiva dalla metà degli anni ’60. Tra le sue opere più significative si ricordano “The Dinner Party” e “The Holocaust Project”. Judy Chicago, nella sezione Interviews ci racconterà della sua passione per l’arte, delle collaborazioni con l’universo della moda e della sua prima retrospettiva che il M. H. de Young Memorial Museum di San Francisco ospiterà a maggio, in occasione del 40 ° anniversario del suo iconico lavoro “The Dinner Party”.

L’arte, si sa, possiede fortissimi poteri. Uno tra i tanti è quello di riuscire a farci viaggiare con la mente ed esplorare nuovi orizzonti. Così vuole fare anche Rock the Town, che ha organizzato un itinerario in Provenza, nell’incantevole città di Aix, patria dell’illustre pittore Paul Cézanne. Non resta che chiudere gli occhi e lasciarsi trasportare dalle bellezze che questi luoghi sono in grado di offrire.

Infine, proviamo a distrarci anche grazie alla rubrica Oh my Chef!, ricca di ricette semplici da preparare ma soprattutto squisite da gustare. Nel numero di Marzo, il nostro Fabio Castiglioni ci presenta un’ode alle puntarelle, che abbina ad un risotto Carnaroli, pecorino e acciughe. Sarà impossibile non rimanerne conquistati.

Restate quindi in nostra compagnia, perché come sosteneva lo scrittore francese Gustave Flaubert: “La vita è così orribile che la si può sopportare soltanto fuggendola. E lo si fa vivendo nell’arte”. E, ancora più importante, non dimenticate di attenervi al rispetto di tutte le norme di sicurezza in vigore. Ricordando al tempo stesso che è e sarà indubbiamente difficile, ma ne usciremo più forti di prima. Ciò che conta è rimanere uniti, ma a un metro di distanza. Almeno per ora.

 

Clara Bacchetta

ArchivioEditoriali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *