Achille Lauro Unplugged: il tour nei teatri italiani

La prima data del tour che lo vede presente in tutti i maggiori teatri italiani è iniziata ieri con un sold out all’Auditorium della Musica di Roma

I fan più affezionati lo seguono da sempre e l’hanno visto trasformarsi da rapper-trapper di strada ad artista a tutto tondo, performer, opera d’arte in carne d’ossa; l’abbiamo ammirato sul piccolo e grande schermo, in cortometraggi, film, programmi televisivi, nei palazzetti, nelle discoteche e nelle gallerie d’arte. Ciò che è certo è che Achille Lauro non ci stancherà mai: è sempre in grado di reinventarsi e stupire, e questa volta lo farà a teatro con il suo spettacolo/concerto Unplugged.

Lontano dai fasti del piccolo schermo, dalle piume e dai glitter, accompagnato da pochi musicisti, mostrerà il suo aspetto più intimistico di cantautore e interprete attraverso una variegata che spazierà da pezzi come Rolls Royce, in cui si è obbligati a alzarsi, saltare e urlare, a brani come C’est la vie, in cui l’esaltazione lascia il posto all’introspezione, a un po’ di malinconia. 

La prima data di questo tour, che lo vede presente in tutti i maggiori teatri italiani, è iniziata ieri con un atteso e meritato sold out all’Auditorium della Musica di Roma; prosegue il 24 e 25 gennaio al Teatro degli Arcimboldi di Milano, il 26 gennaio ancora all’Auditorium Parco della Musica di Roma, e nel mese di febbraio a Napoli (Teatro Augusteo), Bari (Teatro Team), Bologna (Europauditorium), e nuovamente sia a Milano che a Roma, Torino (Teatro Colosseo), fino alla data conclusiva di Firenze (Teatro Verdi) del 23 febbraio.

Il cantante romano classe 1990 è diventato ormai un caposaldo della musica pop italiana, numerose e graditissime sono state le sue “apparizioni” a Sanremo, e proprio quando pensavamo che il suo tempo sul palco dell’Ariston si fosse esaurito, ecco che con un post su Instagram Lauro riconferma la sua presenza, rendendo ancora più atteso e esaltante il Festival che verrà.

Uscito ultimamente con il singolo “Che sarà”, Achille Lauro si riconferma uno dei nomi più interessanti della musica pop: a volte eccentrico, spesso criticato, ma sempre e sicuramente con uno stile tutto suo, che si rinnova di continuo, rimanendo costantemente fedele a se stesso.

di Alessandra Baio

Lascia un commento

Your email address will not be published.