Audi House of Progress al Salone del Mobile 2022

La collaborazione tra Poliform e Audi House of Progress ha portato allo sviluppo e alla produzione custom di alcune linee di arredo per Audi

In piazza Cordusio 10, all’interno del bellissimo palazzo Medelan, si sviluppa a ferro di cavallo tutta l’esibizione della casa automobilistica Audi. Sempre più impegnato nella causa, il brand sfoggia due plastici che riproducono la sua Mission Zero, nonché l’esposizione di un prototipo super tecnologico di Audi Grandsphere ad opera del designer Marc Lichte con gli interni di James Nissen, e una Audi A6 e-tron, sul mercato entro un anno e mezzo.

Re-generation

Grazie al programma Audi C02, il brand mira a ridurre le emissioni di C02 di 1,2 tonnellate per la produzione di ciascuna vettura entro il 2025, sfruttando le opportunità rappresentate dal ciclo di vita chiuso delle materie prime e dei materiali secondari, dal ricorso al riciclo dei derivati della plastica e dall’utilizzo di energia rinnovabile. 

Audi si sta concentrando anche sul ricircolo dell’alluminio: è il primo costruttore al mondo ad aver ricevuto la prestigiosa certificazione di sostenibilità dell’ASI (Aluminium Stewardship Initiative). A partire dal 2026, Audi introdurrà sul mercato esclusivamente modelli full electric. Entro il 2033 terminerà la produzione di propulsori termici. 

Nei nuovi modelli di fabbrica si parla di Biodiversity, riutilizzo dell’acqua e dei materiali PET per produrre tessuti non tessuto, componenti interne dell’auto e tappetini, e soprattutto una decarbonizzazione.

Gli asterischi del futuro 

La casa dei quattro anelli si impegna a ridurre le emissioni di CO2 nell’ambiente ma ricorda che qualora non fosse possibile provvederà ad investire in progetti analoghi a favore dell’ambiente e della rigenerazione dell’aria a livello mondiale. Questo per ricordare che forse non sempre è possibile venire meno all’inquinamento.

Audi x Poliform

La collaborazione tra Poliform e Audi House of Progress ha portato allo sviluppo e alla produzione custom di alcune linee di arredo per Audi, il cui concept unisce perfettamente le due realtà. Le sedute ergonomiche ed avvolgenti della linea Mad Collection sono di fatto riconducibili all’idea di salotto rappresentata da Audi nel Grandsphere Concept. Completeranno l’arredamento dell’area lounge di House of Progress i divani della linea Westside, disegnati dal designer Jean-Marie Massaud e i tavoli Soori Coffee Table firmati Design Soo Chan.

di Camilla Prampolini

Lascia un commento

Your email address will not be published.