Hermès Fall 2023 e la sua studiata atemporalità

Presentata durante l’evento della Paris Fashion Week, quella di Hermès è una collezione senza tempo e caratterizzata da classe e autorevolezza

Il serge, il cachemire, la seta, la pelle, spesso a confronto su uno stesso capo, in uno scambio di ruoli al quale Hermès invita l’uomo nel prossimo inverno. La direttrice creativa del brand, Veronique Nichanian, da 35 anni alla guida della Maison sinonimo di lusso ed eleganza, non smette di stupire: ha deciso di prendere i classici e rielaborarli in una veste più comfort, pratica e morbida. 

Per una presentazione di una collezione tanto formale quanto contemporanea non si poteva che scegliere una location come quella della Maison de l’Unesco, costruita nel 1958, famosa tra le altre cose per ospitare opere di Pablo Picasso, Alexander Calder e Henry Moore.

HermèsHomme

Per l’autunno inverno, l’uomo Hermès indossa capi morbidi ma raffinati. Grande focus di quest’anno è sulla pelle, da quella di vitello per i pantaloni a gamba ampia, per le giacche, le felpe e le camicie a mezza zip; pelle di cervo usata invece per un blouson e uno shearling di agnello per un cardigan nero. E ancora, di pelle erano un trench-coat e le giacche con chiusura a gancio tipica delle divise da pompiere. 

I moderni uomini di Hermès rinunciano alle loro cravatte, sostituendole con lussuosi dolcevita e gemelli ai polsini delle camicie; blouson dal collo alto o sciarpe stampate che aggiungevano svolazzo. La maglieria e molti dei capi presenti in sfilata vedevano motivi geometrici tessuti o applicati che astraggono i disegni tipici presenti sui foulard Hermès, emblemi della maison francese. Per la sera, Nichanian ha scambiato le cravatte tradizionali con i colli alti delle camicette e le ha decorate con molte catene delicate per infondere un tocco dandy e bohémien.

La palette colori della collezione autunno/invero di quest’anno rimane sui toni più tenui, con una parte considerevole dei suoi look sulle tonalità del nero, antracite, tortora, grisaglia, terra bruciata, crema, bianco latte, un particolare verde salvia molto chiaro.

Gli accessori fanno la differenza

Certo, Hermès non sarebbe Hermès senza le sue borse degne di nota: tra tutte quelle presenti in sfilata, quelle a cui si è dedicata tutta l’attenzione erano di dimensione over disponibili in una varietà di materiali, tra cui vitello, coccodrillo e vacchetta. Tra le calzature non sono mancati gli iconici stivali con il doppio cinturino in pelle di vitello, che donano autorevolezza e classe, proprio come quelle di una cavallerizza. 

Questo è il fascino dell’universo Hermès. In un’epoca in cui molte case di moda hanno optato per un certo livello di shock, il leggendario marchio francese mantiene la sua atemporalità modificando abilmente un piccolo dettaglio o l’altro, abbastanza perché i suoi fedeli continuino a costruire un guardaroba di questi splendidi capi.

Nichanian è diventata la stilista non fondatrice più longeva della modaparigina dalla morte di Karl Lagerfeld di Chanel nel 2019, e con questa collezione ha dimostrato ancora una volta il perché.

di Sara Buzzoni

Lascia un commento

Your email address will not be published.