Dior Homme FW 2023-24: una passerella ricca di storia

I modelli sfilano in Place de la Concorde mentre l'attore britannico Robert Pattinson recita la celebre poesia post bellica di Eliot "The Waste Land"

Una passerella colta, una passerella ricca di storia, raccontata da Robert Pattinson e Gwendoline Christie, qui per recitare “The Waste Land”, poemetto di T.S.Eliot, mentre in passerella sfilano iconici capi.

Passerelle sempre più teatrali 

Si sa che ormai i più grandi brand si esibiscono con sfilate al limite del cinematografico, ogni stagione si propone di dare messaggi sia visivi che non; per questo, mentre i modelli sfilano in Place de la Concorde a Parigi, l’attore britannico Robert Pattinson recita la celebre poesia post bellica di Eliot. 

L’uomo Autunno Inverno secondo Dior 

Come viene recitato nella poesia stessa, anche la collezione presenta toni pallidi e neutri, una palette leggera composta da nude, grigio chiaro, terra e bianco. Tessuti morbidi donano fluidità e scioltezza alla figura, con qualche tocco quasi fluttuante dato dalle strisce di tessuto applicate ai pantaloni. Giacche e maglioni hanno dei piccoli ricami che richiamano dei fiorellini, quelli del mughetto tanto apprezzati da Dior, che donano sempre una delicatezza assoluta. Cappotti antipioggia, piumini e giacche richiamano il mondo dei marinai, con cuscinetti di galleggiamento abbinati, come per gli impermeabili. Scappa anche qualche stampa animalier, precisamente su una borsa e sull’interno di un impermeabile; e ancora, è presente con un richiamo sui toni del grigio e del nero su un gilet abbinato a pantaloni palazzo grigi.  

Gli accessori sono dei magnifici guanti in pelle con monogram impresso, pochette abbinate, cravatte e spille punto luce. Per le scarpe troviamo un derby “rinforzato” per la stagione, stivali da pioggia e stivaletti.

di Camilla Prampolini

Lascia un commento

Your email address will not be published.