Buenos Aires: un gioiello sudamericano dal fascino europeo

8 ottobre 2018 • Rock the Town

Alla scoperta di Buenos Aires, l’affascinante capitale dell’Argentina

Buenos Aires nasce nel sedicesimo secolo come porto commerciale; fondata e poi, man mano nel tempo, modellata dai ricordi dei suoi coloni europei. Non a caso è chiamata “la Parigi del Sud America” per la sua architettura e dall’atmosfera molto francese che si respira in alcuni dei suoi quartieri, come Palermo Viejo. È una città multiforme, che nasconde all’interno dei suoi sobborghi personalità e tradizioni differenti.

Iniziate ad esplorare Buenos Aires partendo da Puerto Madero, e lasciatevi trasportare dalla freschezza che sprigiona la capitale. Passeggiate nel suggestivo quartiere de La Boca, dove è nato il celebre ballo argentino: il tango. A passo di danza spostatevi poi verso El Caminito, un ex quartiere di immigrati, ora uno dei più famosi viali della nazione; caratterizzato da edifici coloratissimi, luogo ideale per il perfetto Instagram post. Come tappa in questa zona non può sicuramente mancare una visita allo stadio Alberto José Armando, detto anche la Bombonera, tempio di uno dei più celebri giocatori di calcio: Diego Armando Maradona.

Risalendo verso il centro di Buenos Aires ci s’imbatte nel quartiere della Feria de San Telmo, un piccolo tesoro per gli amanti dell’antiquariato. Nonché il luogo migliore per assaggiare una succulenta bistecca argentina. Poco distante è Plaza de Mayo, la piazza principale dove si affacciano alcuni degli edifici più importanti della città, come Casa Rosada, sede del governo nazionale.

Buenos Aires e la sua magica atmosfera

Proseguite percorrendo la Avenida 9 de Julio: il viale più ampio al mondo. Qui si trova il Teatro Colòn, considerato uno dei migliori teatri al mondo per la sua acustica straordinaria. È stato inaugurato più di cento anni fa con l’Aida di Verdi. Moltissime sono state le figure internazionali che ne hanno calcato il suo palco. Se non riuscite ad acquistare un biglietto per uno spettacolo, vale la pena fare una visita guidata al suo interno. Il tour dura cinquanta minuti ed esplora il backstage del teatro portandovi anche alla scoperta della sua sala principale. Magnifico esempio architettonico che fonde alla tradizione italiana lo straordinario splendore del barocco francese.

Buenos Aires significa letteralmente “Buoni Venti”, e non solo per l’aria favorevole che spira dall’oceano e che caratterizza la zona portuale. Buenos Aires è infatti una vera e propria boccata d’aria fresca che racchiude in sé un’atmosfera caliente. Buon cibo, musica, calcio e soprattutto la tipica allegria ed ospitalità latina. Lasciatevi coinvolgere e travolgere da questa magica città: non ve ne pentirete!

 

di Rachele Conti

[ssba]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *