Le Piccole Donne più amate di sempre tornano nel nuovo millennio

8 Gennaio 2020 • Lifestyle, Movies

Una storia celebre e accattivante, personaggi esemplari, emancipazione e femminilità. Piccole Donne è un romanzo senza tempo che torna sul grande schermo dopo 25 anni con la regia di Greta Gerwig.

Piccole Donne: le origini

Possiamo considerare Louisa May Alcott una visionaria, dato che nel 1868 pubblicò un romanzo che fin da subito fu considerato un classico della letteratura. Piccole Donne racconta le vicende di giovani sorelle alle prese con i problemi della loro età, sullo sfondo dell’Inghilterra ottocentesca. La storia equilibra perfettamente dramma e commedia, offrendo uno spaccato di vita e della condizione femminile del momento. Un romanzo che ha attraversato i secoli, trasformandosi in una storia sull’emancipazione, con dinamiche relazionali che si adattano a più momenti storici.

Le quattro sorelle March, completamente diverse tra loro, rispecchiano alla perfezione gli archetipi dell’epoca post vittoriana. Meg è la maggiore, socievole e matura, dolce e materna, trova la felicità in una vita modesta. Jo è la protagonista indiscussa, schietta, determinata e irrequieta, deve venire a patti con gli ideali romantici per costruirsi una vita ribelle. Beth, ragazzina dolce e sensibile, timida e altruista, dovrà affrontare un triste destino. Amy, la più piccola delle 4 sorelle, ritratto della borghesia, riuscirà ad entrare nell’alta società. Piccole Donne è un successo intergenerazionale con una storia universale. Meg, Jo, Beth e Amy rappresentano vari prototipi di sorelle, donne, persone. Chiunque, leggendo i romanzi di queste quattro giovani donne, ha immaginato la casa dei March. Ecco perché il romanzo ha generato ben sette adattamenti cinematografici, l’ultimo nel 1994.

Piccole Donne oggi

Quest’anno Piccole Donne torna al cinema con la regia di Greta Gerwig, l’autrice dell’acclamato Lady Bird. Dopo l’ultima versione degli anni Novanta, il nuovo film torna nelle sale adattandosi perfettamente alla sensibilità del momento. Continua a basarsi sul romanzo della Alcott, incentrandosi però sull’alter ego dell’autrice: Jo March.

Un parterre di attori straordinari per riaffermare la forza della donna del libro originale. Jo, Meg, Amy e Beth sono interpretate da Saoirse Ronan, Emma Watson, Florence Pugh ed Eliza Scanlen. Nel cast troviamo anche Laura Dern nei panni della madre Marmee March, Timothée Chalamet è il giovane Laurence e Meryl Streep farà zia March. Per non lasciare niente al caso, Greta Gerwig si è avvalsa di collaboratori tecnici di primo piano. Alla fotografia Yorick Le Saux, per le musiche Alexandre Desplat, vincitore dell’Oscar per “La forma dell’acqua”. I costumi sono di Jacqueline Durran, che ha vestito gli attori di “Anna Karenina” e “Orgoglio e pregiudizio”.

L’attesissimo film con un cast d’eccezione uscirà nelle sale italiane il 9 gennaio. Farà vivere l’Inghilterra di fine Ottocento con un sapore vivace e sbarazzino. Tematiche contemporanee con personaggi fuori dal tempo, in un rifacimento tutto al femminile da non perdere.

 

di Giulia Rovai

8 Responses to Le Piccole Donne più amate di sempre tornano nel nuovo millennio

  1. alessia vitale ha detto:

    Da vedere, grazie Giulia!

  2. Luca ha detto:

    Brava Giulia!!!

  3. MONICA ha detto:

    Bravissima Giulia, sei stata sempre brava e piena di fantasia, fin da piccola. Ma lo hai pubblicato? In bacione.

  4. Scilla ha detto:

    Dopo aver letto….non vedol’ora di vedere il film

Rispondi a alessia vitale Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *