Marni SS 2021: una ricerca verso il neo-umanesimo

26 Settembre 2020 • Fashion

Il direttore creativo di Marni, Francesco Risso, per la sua collezione Primavera/Estate 2021 utilizza la moda per unire le persone

“Questa collezione è sbocciata mentre eravamo tutti bloccati e nelle condizione più pazze! Sono  così onorato di aver partecipato a tutto ciò. Questo lavoro è stato una profonda riflessione sull’essenza di ciò che facciamo, di ciò che abbiamo fatto in passato e di come vorremmo vedere il  nostro futuro. Celebriamo Marni come il nostro tempio della giocosità”, con queste parole il  Creative Director di Marni, Francesco Risso, si esprime sul concetto portante della sua collezione  Primavera/Estate 2021. Fortemente segnato ed oppresso dagli eventi che si sono brutalmente scatenati nel 2020, Francesco  Risso si sofferma ad esporci in modo estremamente umano la fragilità del concetto di libertà,  trasportandoci dolcemente nel suo mondo di solidarietà all’insegna dell’espressione individuale.

Il Marnifesto

Tokyo, New York, Milano, Londra, Los Angeles, Dakar, Parigi sono solo alcune delle molteplici  città che si son viste da sfondo per il Marnifesto. Francesco Risso ha chiesto ad un poliedrico e diversificato cast di 48 persone provenienti da tutto il mondo di vivere la propria vita indossando i suoi vestiti, mentre famiglie, amici o compagni li riprendevano.

Ecco come si presenta il Marnifesto, una lode alla quotidianità individuale, dove ogni storia è importante e soprattutto ogni storia è Marni, diventando la rappresentazione visiva dell’emblematico e significativo spettacolo che unisce spettatori e creatori da tutto il mondo. Come colonna sonora solo un sottofondo di ordinata confusione di voci e rumori di vita  quotidiana, che ci conduce nello stile e nella vita delle persone. Un elogio umano alla diversità che ci rende uguali attraverso scenari quotidiani registrati dal vivo: passeggiate nel traffico, gite al parco, fare la spesa.

Una performance spontanea e radicale per unire tramite la distanza le persone, permettendo loro di entrare nel magico e colorato universo Marni all’insegna della gioia  e della felicità. Francesco Risso per la nuova collezione ha estratto i suoi pezzi più amati direttamente dagli archivi di Marni, ricreandoli attraverso una decostruzione innovativa; ad esempio, molti capispalla sono stati  realizzati partendo da vecchie collezioni, per essere rattoppati e successivamente dipinti. Una particolare, sensibile ed intensa collezione che vuole esprimere una colorata e positiva creatività.

 

di Arianna Virginia Bezza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *