Chloe: quando la seduzione è un gioco pericoloso

3 Febbraio 2020 • cinezoom

 Chloe – Tra seduzione e inganno, quando l’amore non è proprio rose e fiori

Febbraio, mese dell’amore, quello delle farfalle nello stomaco, della testa tra le nuvole. Può capitare però che l’amore diventi un pericolo per la persona che non ricambia il sentimento o che si sente tradita. È di questo che parla Chloe – Tra seduzione e inganno, film del 2009, diretto da Atom Egoyan.

La pellicola si apre con la famiglia Stewart: Catherine, ginecologa, suo marito David, professore di musica, e il figlio adolescente Michael. Catherine sospetta che il marito la tradisca, e per questo assume Chloe, una prostituta, che deve tentare di sedurre David, per testarne la fedeltà. Le due continuano, dunque, a incontrarsi per organizzare la recita e parlarne dopo che i due amanti si sono visti. Seppur l’intento è solo quello di dimostrare che David si farebbe attrarre facilmente da un’altra donna, lui e Chloe arrivano a consumare un rapporto sessuale. Il gioco si infittisce sempre più, fino a creare trame pericolose.

Chloe, vittima e carnefice

L’amore è un sentimento incredibilmente potente; ti avvolge, ti confonde e disorienta fino al punto di non capire cosa sia giusto e cosa sbagliato, dove sia la verità e dove l’inganno. Catherine, così innamorata del marito e accecata dalla gelosia, arriva ad assumere una prostituta per provare la sua fedeltà; Chloe pronta a giocare con il fuoco e a ingannare la persona di cui si sta innamorando. Ed è proprio lei, il cui nome dà il titolo a questo film, il punto focale di tutta la storia.

Chloe gioca con le persone, con le menti, le manipola e le porta ad assecondare il suo gioco seduttivo, ma per quanto possa sembrare colei che detta e controlla le regole, dimostrerà un animo fragile, che finisce per commettere errori a causa dell’amore. Un film accattivante, ricco di colpi di scena, reso unico da un grande cast, da cui spiccano gli attori che interpretano i protagonisti; Julianne Moore (Catherine Stewart), Liam Neeson (David Stewart), Amanda Seyfried (Chloe Sweeney) e Max Thieriot (Michael Stewart).

Non fatevi stregare dalla bellezza di Chloe e dalla trama ingannevole; la seduzione è come uno schermo che nasconde la verità, e così l’amore non è mai quello che sembra.

 

di Maria Giulia Gatti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *