W Kuala Lampur: uno spettacolo oltreoceano

6 novembre 2018 • Luxury-Escape, Sommario

W Kuala Lampur, lo spettacolare hotel in Malesia

Ad Ottobre di quest’anno è stata finalmente annunciata l’inaugurazione di un altro degli spettacolari alberghi che appartengono all’iconico brand del gruppo Marriott International Inc.: W Kuala Lumpur, un lussuosissimo hotel situato a pochi passi dalle Petronas Twin Towers in Malesia, nel cuore di una delle megalopoli più all’avanguardia del Continente. La notizia ha richiamato particolarmente l’attenzione perché questa costruzione cerca di rappresentare al meglio quella che è l’identità della città in cui si trova, mettendo in evidenza il contrasto tra la parte storica e quella più moderna.

Di fatto, la Metropoli si contraddistingue per la sua diversità interna, dove possiamo trovare quelle che sono le caratteristiche della società malese, tra cui i colori della tradizione, i suoni orientaleggianti, quelli anche più contemporanei, che s’intrecciano alla modernità ed all’avanguardia che definiscono la Kuala Lumpur degli ultimi anni. Un aspetto sicuramente importante è come il brand abbia deciso di sposare l’idea di una nuova costruzione in grado di amalgamarsi alla città stessa, e per questo motivo viene definita, grazie alla sua architettura, audace e innovativa al fianco della vegetazione lussureggiante del territorio.

W Kuala Lampur, le vere punte di diamante sono il design e l’architettura

Ovviamente, per far fronte alle enormi aspettative che questa catena porta avanti ormai da molti anni, non poteva mancare una particolare attenzione per quelli che sono i dettagli di architettura e di design di tutta la struttura. Sin dal momento dell’arrivo nel W Kuala Lampur, gli ospiti vengono circondati da motivi Batik (disegni che riprendono le antiche tecniche di pittura dei tessuti malesiani e che riportano le persone che ne vengono circondati a risvegliare tutti i ricordi più remoti di quella cultura), per poi passare ad essere coinvolti completamente nell’ambiente grazie ad un sistema di illuminazione che caratterizza l’edificio e che guida gli ospiti attraverso faretti al LED che creano l’illusione di trovarsi all’interno di un carillon a vento in bambù o dentro alle tipiche trottole malesi.

La luce diviene un elemento così fondamentale per il coinvolgimento di coloro che alloggiano che, anche nell’elaborazione della scala, i giochi di luce non vengono a mancare e sono ricreati con un fantastico utilizzo degli specchi. Per rendere il tutto più grandioso, il W Kuala Lampur è stato dotato di 150 camere e suites tra cui la WOW SUITE e l’EXTREME WOW SUITE, che ha sconvolto la stampa presentandosi come una camera con una superficie da 520 metri quadri. In tutte le stanze non mancano elementi di architettura che sposino il contrasto tra la tradizione e la modernità, senza però far mancare quelli che sono gli elementi tipici dei W Hotels, come ad esempio il W Bed o gli arredi distintivi del brand.

W Kuala Lampur, quando non si parla solo di struttura

Ma perché non accontentarsi solo della struttura? Per un semplice motivo: al W Kuala Lampur non ci si può assolutamente perdere la vasta scelta di bar e ristoranti che si trovano al suo interno. Partendo dallo Yen con specialità di pesce locali; il Flock con le sue idee fresche ed innovative legate alle tradizioni australiane e ai suoi piatti tipici, oltre che green e biologici; fino ad arrivare al Woobar con ottimi cocktail accompagnati da fingers food, o al Wet Deck, perfetto per un drink a bordo piscina.

Ma non può finire assolutamente qui l’offerta del W Kuala Lampur, che continua dando la possibilità alla clientela più alla moda e di tendenza di assaggiare le specialità del ristorante francese Saint Pierre o di bere un drink dopo cena al Wicked, due locali a gestione privata che sono divenuti luoghi tipici della Megalopoli.

Per chi invece non si accontenta di fare esperienza solamente nel campo culinario, il W Kuala Lampur presenta poi diverse possibilità di rilassarsi, grazie alla Spa che mette a disposizione della sua clientela, ma anche di allenarsi in una palestra dove da cornice c’è lo skyline mozzafiato che caratterizza la città di Kuala Lumpur. Inoltre, permette di festeggiare in grande stile nelle sale che mette a disposizione per qualsiasi tipo di evento e di cerimonia che si voglia fare.

Ed ora, non resta che prendere il primo aereo per la Malesia e provare ad intraprendere una magnifica esperienza per perdersi in questo Continente così distante ma, al tempo stesso, incredibilmente affascinante.

 

di Luciana Losada

[ssba]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *