New Orleans: patria del Jazz e della buona cucina

5 novembre 2018 • Rock the Town

New Orleans, la città che non dorme mai e ama fare festa

New Orleans o Nola, come la soprannominano i locali, è una delle città più allegre, vive e movimentate del sud del Missouri. È un crogiolo di culture in armonia fra loro sin dal 1718. Le influenze da Francia, Africa, Brasile e profondo sud, unite a cattolicesimo, vudù, cajun zydeco e Dixieland jazz fanno di New Orleans una delle mete più animate e popolari negli USA. Chiassosa, divertente, è una città sempre sveglia e pronta a fare festa. A nutrire l’anima di questa città però, è proprio la musica.

Il motto di New Orleans è “Let the good times roll”

E da dove cominciare il tour se non dal quartiere più divertente e spensierato della città? Il French Quarter, ovvero il quartiere francese, risente moltissimo dell’influenza europea, che ha giocato un ruolo estremamente importante nella nascita e formazione di New Orleans. Noto anche come Vieux Carré, è il più antico nucleo della città.

All’inizio nasce come punto di ritrovo per gli artisti fino ai giorni nostri, dove per le strade si trovano anche mimi e cartomanti. Accanto alla piazza si trova il famosissimo Cafe du Monde, tappa obbligatoria dove provare i famosi bignè e il café au lait. Tradizione del locale è gettare zucchero a velo, mentre si esprime un desiderio, su chiunque vada lì per la prima volta.

New Orleans: la culla del Jazz

La musica è all’ordine del giorno tra le strade del quartiere, soprattutto per Bourbon Street, piena di pub e bar. New Orleans ha contribuito alla nascita della musica jazz. Ogni anno si tiene infatti il Jazz Festival. Dal 26 aprile al 6 maggio la città si veste a tema e si prepara ad accogliere milioni di spettatori e amanti della musica per una vera e propria celebrazione del jazz.

Tra le festività musicali troviamo anche il Mardi Gras di New Orleans, il carnevale che coincide con il giorno dell’Epifania. Le strade di Nola diventano una vera e propria parata musicale, ricca di colori e balli mascherati.

Non vi trovate in città in questo periodo? Nessun problema! Festival di musica jazz si tengono ogni  settimana a New Orleans, oppure basta semplicemente recarsi in uno dei numerosi Jazz Bar. Tra i più famosi troviamo il Preservation Hall. La sua band ogni sera delizia il pubblico con il vero sound del jazz per più di cinque ore!

New Orleans svela anche altri sapori, tutti da scoprire

Ma New Orleans non è solo musica. La cucina gioca un ruolo fondamentale, è un vero e proprio specchio del mix di culture e etnie che la rendono una città così eclettica. Tra i più grandi classici gastronomici sono assolutamente da provare le famose fried chicken wings o il sandwich Poo Boy con gamberi fritti, lattuga, pomodori e maionese.

Il tour alla scoperta della città continua attraversando Canal Street verso il Warehouse District. Un po’ più in centro, al Memorial Hall, i volti e le voci della Guerra Civile riprendono vita. Recatevi dunque al National World War Two Museum, il più importante archivio americano della Seconda Guerra Mondiale. Salite poi a bordo del St. Charles Streetcar, direzione Garden District. Qui, tra case vittoriane e ricche dimore coloniali, trovate il Lafayette Cemetery, il cimitero è uno dei più infestati del Paese!

New Orleans. Da vivere tutta d’un fiato

Lasciatevi travolgere e appassionare dalla musica e vitalità di questa incredibile città. Una volta arrivati a Nola non vorrete più andare via e vi ritroverete a danzare in compagnia dei suoi cittadini per tutta la notte.

 

di Rachele Conti

[ssba]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *