• © Francesca Faulin

    © Francesca Faulin

  • © Francesca Faulin

    © Francesca Faulin

Moltepilce e variegata: è la città di Berlino

27 Gennaio 2014 • Travel&Taste

Berlino – capitale della street fashion

Berlino è una delle capitali europee più giovani e per questo in continuo divenire, ma cosa affascina a tal punto di questa città, da far aumentare il numero di turisti nel 2013, del 65% rispetto all´anno precedente?
Dopo avervi parlato della Grande Mela, oggi vorremmo appassionarvi alla capitale tedesca, una delle città che ha subito più cambiamenti nel corso degli ultimi venticinque anni; dalla caduta del muro ad oggi il volto di Berlino è certamente mutato radicalmente ma ha conservato comunque il suo carattere eterogeneo, e chi la vive quotidianamente potrà di certo confermare come quell´aria di libertà – seppur ordinata – che si respira da turisti, pervada le strade come forse in nessun´altra città della Germania.

Libertà ed eterogeneità – quartieri

Libertà che si manifesta a tutti i livelli: culturale, fashion, artistico, culinario e anche lavorativo. Se ci siete stati almeno una volta avrete probabilmente già potuto constatare dal vivo come ognuno dei principali quartieri – in tedesco i Bezirk – sia totalmente diverso dal suo vicino: Mitte il vero e proprio centro turistico della città, con le sue boutique di lusso internazionali, i suoi spaziosi viali costeggiati da hotel di lusso e qualche grattacielo; Kreuzberg, un tempo quartiere turco-tedesco popolare, è oggi il cuore pulsante della Berlino multietnica, con i suoi innumerevoli ristoranti etnici, le case basse con le tipiche facciate spoglie che portano ancora i segni della distruzione lasciata dalla guerra, i locali notturni dove ascoltare musica dal vivo; Friedrichshain, il vero quartiere cool della città, un tempo facente parte della DDR, mostra oggi i segni del suo passato comunista negli alti edifici tutti uguali e nelle ampissime vie perpendicolari, qui si trovano i principali locali notturni berlinesi e qui si trova anche la famosa East Side Gallery , ovvero il pezzo più lungo del muro conservatosi intatto fino ad oggi – anche se a rischio trasferimento; Prenzaluer Berg ex quartiere radicale ora più che altro radical chic; Moabit a ovest, dove si trova uno dei parchi – che sono molti – più belli della città e che include il famoso Zoo di Berlino , il Tiergarten; e infine Schöneberg tranquillo quartiere residenziale dal sapore semplice e genuino.
I Bezirk continuano all´esterno del Ring – ovvero una specie di prima circonvallazione/raccordo anulare berlinese… è una città davvero enorme, anche se non più di Roma.

Cibo dal mondo

Le cose da fare sono davvero tante, ma dal momento che vi troverete comunque prima o poi a dover mettere qualcosa sotto i denti, iniziamo proprio dalle attività culinarie, o mangerecce. Siamo italiani e in quanto tali, non possiamo dire che la Germania sia per noi famosa come capitale del buon cibo, ma a Berlino potrete gustare specialità culinarie provenienti da tutto il mondo! Il cibo etnico è in assoluto il più presente. Tra i ristoranti consigliati: Cocolo, giapponese famoso per i suoi succulenti Rahmen (le zuppe giapponesi) a Mitte, Adana ristorante turco cosiddetto ocakbasi, che significa intorno al fuoco, per la tipica griglia per la carne al centro del ristorante intorno alla quale ci si può sedere a mangiare, a Kreuzberg; per ultimo un tedesco, il ristorante più antico di Berlino Zur Letzten Instanz (all´ultima istanza), dove potrete gustare i piatti tipici della tradizione berlinese.

La street fashion berlinese

Non scordiamoci poi che Berlino, è la capitale della street fashion. Oltre quindi alle tipiche boutique di famosi marchi europei che troverete numerose in una delle vie più lunghe e commerciali della città, Kurfürstendamm (anche detta Kudamm), in quartieri come Prenzlauerberg potrete fare dello shopping originale e street. Se amate la cosiddetta moda “da strada” la strada – appunto – che fa per voi è senz´altro Kastanieallee: piccole boutique di brand indipendenti – ad esempio Who killed bambi e Heimat Berlin marchi nordici a noi perlopiù sconosciuti, sartorie, e negozi di seconda mano dove si possono fare dei veri affari. Non scordiamoci poi che è proprio a Berlino che nasce uno degli e-commerce di moda più forniti e utilizzati degli ultimi anni, ovvero Zalando – che trovate online anche per il mercato italiano su Zalando.it. E a Berlino si trova anche l´unico outlet esistente dell´ecommerce in “scaffali e ossa”, in un´altra delle vie più cool e street della città, la Köpenicker Strasse.

Moda e cultura

Dopo lo shopping e una bella mangiata non manca che soddisfare la vostra sete di cultura, per rimanere in ambito di fashion, è d´obbligo un salto al museo fotografico fondato da Helmut Newton, che si trova tra l´altro proprio di fianco allo Zoo di Berlino (Zoologischer Garten), ovvero il Museum für Fotografie Helmut Newton, qui troverete una permanente dedicata al grande fotografo accanto a delle esposizioni fotografiche temporanee. Vale la pena di fare anche un salto al museo della DDR, sempre a Mitte, dove potrete leggere materiale informativo su come si viveva nella Berlino-est oltre a vedere delle riproduzioni fedelissime di ciò che componeva la vita quotidiana nella DDR. Infine se siete appassionati di arte antica nell´isola dei musei (Museum Insel) troverete pane per i vostri denti: oltre al famosissimo Pergamon Museum, si trovano qui l´Altes Museum, il Neues Museum e il Bode Museum dove si possono ammirare prestigiose raccolte archeologiche sulle civiltà antiche.

Come vedete le attività a Berlino sono veramente tante e per tutti i gusti!
Vi consigliamo anche di dare un´occhiata al blog degli italiani a Berlino, su su Berlino Cacio e Pepe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *