Versace Home Collection: super pop d’autore

15 Aprile 2019 • Design, Lifestyle

Nuvole al neon, tappeti infiniti, superfici laminate. Al FuoriSalone 2019 sbarca Versace Home, un trionfo caleidoscopico di rimandi pop che omaggia la Miami di Gianni Versace. E lo fa con l’aiuto di due nomi emergenti sulla scena del design internazionale: l’interior designer Sasha Bikoff e l’artista Andy Dixon.

Versace Home: il pop fra passato, presente e futuro

La casa di Gianni Versace in via Gesù a Milano diviene tempio del pop nei giorni del FuoriSalone. Fino al 14 aprile i suoi spazi ospitano infatti il mondo onirico sospeso fra nostalgia del passato e visioni futuristiche voluto da Donatella Versace per la Home Collection 2019.

La collezione emerge dalle immagini scattate per Versace nel 1994 da Richard Avedon: le super modelle dell’epoca Christy Turlington, Nadja Auermann, Claudia Schiffer, Stephanie Seymour e Cindy Crawford posavano ammantate di tessuti vinilici dalle tonalità intense, verde e fucsia, giallo e rosso. Le stoffe laminate e gli effetti ottici tornano nell’odierno design della casa, dai rivestimenti delle sedie alla testata del letto.

Sasha Bikoff e Andy Dixon: omaggi e reinvenzioni

È Sasha Bikoff a guidare la rivoluzione al neon della casa Versace, un progetto tanto poliedrico quanto l’immenso tappeto che ricopre la superficie dell’intera esposizione. Un puzzle di stampe d’archivio e vortici colorati, omaggio all’iconografia storica di Gianni e Donatella. “Versace vive attraverso il colore e le stampe – ha dichiarato la designer americana – rompendo gli schemi e generando un senso di appartenenza e glamour, la stessa filosofia che adotto quando decoro gli ambienti. Versace è da sempre una fonte di ispirazione personale.”

Da artista del lusso, anche Andy Dixon non si esime dall’attingere dall’archivio Versace, considerato tempio di ciò che sa unire sofisticato e kitsch. Per Versace Home 2019 il canadese ripropone la camicia della Maison della Medusa da lui già interpretata in versione gigante per la sua mostra “Look at This Stuff Isn’t It Neat” dello scorso febbraio. Le enormi stampe fluttuano, imponenti e al contempo seriche, fra le stanze di via del Gesù, rimando alla creatività esplosiva ma pur sempre versatile di Versace.

Must-have di stagione e stampe iconiche

Il viaggio tra successi del passato e avanguardia futuristica continua nel pezzo di punta della collezione: Pop Medusa, la poltrona in polietilene declinata in colori fluo e pastello. Impossibile farla passare inosservata: oltre alle tonalità ultra-accese, la seduta cattura l’occhio grazie all’enorme testa di medusa in rilievo sullo schienale.

Se la Pop Medusa omaggia il simbolo di Versace, la nuova collezione outdoor riprende un momento iconico nella storia di Versace: la stampa Jungle indossata da Jennifer Lopez su un vestito dalla scollatura vertiginosa ai Grammy Awards del 2000. Ulteriore riprova che per Versace Home moda e interior design formano un legame indissolubile.

 

di Martina Faralli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *