Van Gogh – sulla soglia dell’eternità, il nuovo film di J. Schnabel

2 Gennaio 2019 • Lifestyle, Movies

Ne avrete senza dubbio sentito parlare durante la 75° Mostra del Cinema di Venezia, e ora potrete finalmente riservare il vostro posto preferito in sala: Van Gogh – sulla soglia dell’eternità, l’ultimo film di Julian Schnabel distribuito da Lucky Red sarà, infatti, sul grande schermo dal prossimo 3 gennaio.

Van Gogh – sulla soglia dell’eternità: la trama e il cast

Schnabel, cineasta e pittore, ventidue anni dopo Basquiat, riporta la grande arte al cinema con gli ultimi e tormentati anni di Vincent Van Gogh. Ad impersonare il pittore olandese morto suicida a soli 37 anni, il poliedrico Willem Dafoe (lo ricorderete nei panni di Goblin nella trilogia di Spider-Man di Sam Raimi e di un controverso Gesù ne “L’ultima tentazione di Cristo” di Scorsese).

La pellicola ripercorre il suo rapporto tempestoso con Gauguin (Oscar Isaac) e quello viscerale col fratello Theo (Rupert Friend) fino alla fine dei suoi giorni: un periodo tumultuoso e frenetico, ma produttivo e ricco di capolavori intramontabili che continuano ad affascinare il mondo intero ancora oggi. Non un semplice racconto biografico, bensì un film sulla creatività e l’intensità febbrile dell’arte di Van Gogh e sulla sua visione della realtà.

Van Gogh – sulla soglia dell’eternità: premi e nomination

Il genio maledetto di Vincent Van Gogh, raccontato attraverso gli occhi del regista e artista contemporaneo Schnabel, ha conquistato da subito il consenso della critica. Per Van Gogh – sulla soglia dell’eternità la scalata al successo sembra infatti appena cominciata: a Venezia 75, Dafoe vince la Coppa Volpi per la miglior interpretazione maschile, e con Schnabel si aggiudica il Premio Fondazione Mimmo Rotella 2018.

Il film ottiene anche il Green Drop Award 2018 come la pellicola più ecologista tra quelle in concorso. Ma i premi per Van Gogh – sulla soglia dell’eternità potrebbero non essere finiti: il film è attualmente in concorso ai Golden Globe 2019 con una candidatura per il miglior attore in un film drammatico a Willem Dafoe. Per scoprire se il film ce la farà ad aggiudicarsi l’ambito premio, non vi resta che fare il tifo e… accomodarvi al cinema!

 

di Giulia Minonne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *