This is Grammy 2019, this is America

11 Febbraio 2019 • Lifestyle, Music, News Zoom

Grammy 2019: il trionfo di Childish Gambino e gli altri vincitori

Superate gioie e polemiche di Sanremo, la nostra attenzione si sposta oltreoceano, sull’evento musicale più importante: i Grammy Awards 2019. Ieri sera a Los Angeles, allo Staples Center, sono stati infatti premiati diversi artisti della scena internazionale, primo fra tutti Childish Gambino.

Forse lo conoscerete con il suo vero nome, Donald Glover, star di serie di successo come “Community” e “Atlanta”, oltre ad aver partecipato a “Solo: A Star Wars Story”; nei panni, però, di rapper raggiunge il successo mondiale con la hit “This is America”, che ieri sera ha vinto quattro premi: Song of the year, Record of the Year, Best Rap/Sung Performance e Best Music Video.

Come Album of the year è stato invece premiato “Golden Hour” di Kacey Musgraves, mentre Dua Lipa è stata riconosciuta come Artista dell’anno. Per quanto riguarda le categorie specifiche, un plauso va a Lady Gaga, che, dopo il Golden Globe vinto, ha ottenuto i premi come Best Pop Solo Performance (con “Joanne”) e Best Pop Duo/Group Performance (insieme a Bradley Cooper con “Shallow”).

Beck e il suo album “Colors” vincono il premio Best Alternative Music Album. Per la categoria Dance/Electronic, il premio Best Recording è andato a “Electricity” di Silk City & Dua Lipa featuring Diplo & Mark Ronson, mentre il miglior album è “Woman Worldwide” del duo Justice.

Degni di nota i vincitori della categoria Rap: la Best Rap Song è “God’s Plan” di Aubrey Graham/Drake; “King’s Dead” di Kendrick Lamar, Jay Rock, Future & James Blake ha vinto il premio come Best Rap Performance; il miglior album della categoria è “Invasion of Privacy” di Cardi B (prima donna a vincere tale premio).

Un palcoscenico di star e ricordi

Nel corso della serata dei Grammy 2019, numerose esibizioni e magici duetti: Post Malone e i Red Hot Chilli Peppers; Jennifer Lopez, Smokey Robinson e Ne-Yo, per i sessant’anni della storica etichetta Motown; Diana Ross; Travis Scott, Shawn Mendes con Miley Cyrus (che poi ha duettato anche con Dolly Parton); Alicia Keys, splendida conduttrice, omaggia, tra gli altri, Janis Joplin.

L’apparizione impossibile da dimenticare di questa edizione dei Grammy è, però, quella a sorpresa della ex first lady Michelle Obama, sul palco insieme a Jennifer Lopez, Lady Gaga, Jada Pinkett Smith e Alicia Keys.

Un grande evento che ha voluto concentrarsi sui valori importanti, sempre più dimenticati in questi tempi difficili, e attraverso un palco particolare, quello dei Grammy, proprio perché, come ci ha ricordato Mrs. Obama, “la musica mostra tutto ciò che conta”.

di Maria Giulia Gatti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *