Il rock invade “Plastic Hearts”, nuovo album di Miley Cyrus

26 Novembre 2020 • Lifestyle, Music

Da popstar a rockstar il passo è breve e Miley Cyrus ne è la prova

Camaleontica, stupefacente e adrenalinica, Miley è tornata. Immortalata in versione rockstar sulla copertina del suo nuovo album Plastic Hearts, in uscita il 27 novembre e già preordinabile, Miley Cyrus non finisce mai di stupire. La copertina dell’album, ad opera di Mick Rock (il fotografo delle grandi rockstar), rappresenta alla perfezione il mood e il sound di tutti e 12 i nuovi pezzi. Da popstar a rockstar, Miley si è trasformata ancora una volta seguendo la scia Rock & Roll di quei cantanti da cui prende ispirazione da qualche anno a questa parte, su e giù dal palco, come i Pink Floyd e David Bowie.

Un disco sicuramente particolare, non solo perché diverso da ciò che ci ha sempre proposto la cantante di fama internazionale – ricordiamo Wrecking Ball e Party in the U.S.A. tra i maggiori successi – ma soprattutto per la storia che si cela dietro alla sua creazione. Miley stessa comunica il lancio di Plastic Hearts sui social senza risparmiare i tragici retroscena. “I lost my house in a fire but found myself in its ashes”. Si tratta di un disco iniziato più di 2 anni fa ed è proprio nel novembre del 2018 che la casa di Malibu, in cui viveva con l’ex marito Liam Hemsworth, viene distrutta dagli spaventosi incendi che si propagavano in gran parte della California. Non tutto è andato perso, sebbene Miley abbia preso l’episodio come un segno del destino, rivedendo l’album e arricchendolo di nuovi sound.

Cosa aspettarsi da un’artista che cambia sempre?

Credeva di avere tutto sotto controllo e di aver capito tutto, la sua vita compresa. Invece, da 2 anni a questa parte, è cambiato tutto per sua stessa ammissione. Dal matrimonio con Liam, fallito dopo appena 8 mesi, ad una casa distrutta dalle fiamme, ad un disco da ripensare. Ciò che ormai è inopinabile è la capacità dell’artista americana di rialzarsi dopo ogni caduta, di saper crescere, di fare scelte sbagliate e poi tornare sulla retta via, o quasi. Con Miley Cyrus non c’è mai una retta via, o almeno non nel tradizionale senso del termine, c’è però una persona in continua evoluzione, che abbraccia il suo essere senza vergogna e ne fa il suo manifesto. O la ami o la odi, ma sicuramente non si può non riconoscerle una grande capacità creativa e un travolgente carisma.

 

di Alessia Mandelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *