Porsche 911 Targa, l’ottava meraviglia del mondo

19 Giugno 2020 • Lifestyle, Wheels

Ormai giunta alla sua ottava generazione, la nuova Porsche 911 Targa è ancora inconfondibilmente icona di eleganza e stile. Fanno il loro debutto nel panorama internazionale due nuovi modelli a trazione integrale, 911 Targa 4 e 911 Targa 4S, giusto in tempo per l’inizio dell’estate!

Il trio sportivo è finalmente al completo

Il trio di auto sportive targato Porsche è ormai al completo: la nuova 911 Targa è ufficialmente pronta ad affiancare le nuove Coupé e Cabriolet. Il tratto distintivo della Targa rimane il sistema di azionamento del tetto completamente automatico in soli 19 secondi e, proprio come sul modello Targa originale del 1965, anche sul nuovo sono presenti il tipico ampio arco di protezione, la sezione amovibile del tetto sopra i sedili posteriori, e il lunotto posteriore avvolgente.

La nuovissima generazione di Porsche 911 Targa fa il suo debutto con due differenti modelli, 4 e 4S: entrambe le sportive sono equipaggiate di serie con una trasmissione a doppia frizione (PDK) e otto rapporti e con trazione integrale attiva Porsche Traction Management (PTM) per garantire un piacere ai massimi livelli. Sono state inoltre integrate nuove tecnologie per ampliare le dotazioni di entrambi i modelli di 911 e, per la prima volta, è disponibile il sistema Porsche InnoDrive che include il sistema adattivo di regolazione della velocità.

Comfort, sicurezza e velocità: le tre anime di Porsche 911 Targa

Come i modelli 911 Carrera, entrambe le versioni 911 Targa beneficiano dell’incremento di potenza garantito dalle unità boxer turbo da sei cilindri e tre litri, che offrono vantaggi in termini sia di prestazioni sia di usabilità nella vita quotidiana. Inoltre, grazie alla modalità Porsche Wet inclusa nella dotazione di serie, potrete sentirvi totalmente al sicuro anche ad alta velocità.

I sensori montati nei passaruote anteriori rilevano la presenza di acqua sul fondo stradale e, nel caso venga sollevata una quantità di acqua significativa, sul cruscotto si accende una spia che segnala al conducente che sarebbe opportuno attivare manualmente la modalità Wet. L’elasticità della vettura viene quindi adattata alle condizioni del fondo stradale per garantire la massima stabilità durante la guida.

Al primo posto dal 1965

Il modello 911 Targa 2.0 del 1965 ha dato l’avvio a una categoria di sportive completamente nuova. Inizialmente commercializzata come “cabrio sicura con barra stabilizzatrice”, la Targa, con il suo tetto rimovibile, si è presto affermata come concetto a se stante, diventando una vera e propria icona di stile. Fino ad oggi, Porsche ha continuato a raccordare due mondi attraverso la 911 Targa, vale a dire i vantaggi della guida con tetto aperto di una cabrio e il comfort e la sicurezza quotidiani offerti da una coupé.

Rispetto ai modelli precedenti, però, il profilo della nuova Porsche 911 Targa è caratterizzato da passaruota anteriori molto più pronunciati e, fra i proiettori a LED, da un cofano con una rientranza particolare che evoca la linea delle prime generazioni della 911. L’abitacolo ricorda invece i modelli 911 Carrera. Qui domina la linea diritta e pulita del cruscotto, nel quale è incassata la strumentazione. Un modello unico dal 1965, che, ancora una volta, si pone ai livelli più alti tra le auto sportive di lusso.

 

di Giulia Rizzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *