NH Hotel incontra l’arte urbana: “Do you love street art?”

19 Marzo 2019 • Art, Lifestyle

NH Collection Milano President presenta “Do you love street art?”, un progetto speciale in cui l’arte urbana incontra lo stile di un hotel a Cinque Stelle

Da poco insignito della quinta stella, l’NH Hotel rappresenta da sempre un punto di riferimento per chiunque voglia sentirsi a casa anche quando si trova fuori sede per motivi di business o vacanza. A coccolare gli ospiti sono le calde nuances che caratterizzano il design del brand NH Collection.

Quest’anno la città di Milano potrà vantare un’esposizione che occuperà tutto il 2019 con un calendario di mostre monografiche e collettive sul tema della Street Art e del Graffitismo. Sarà proprio NH Collection Milano President in partnership con Street Art In Store (unica Galleria d’Arte Italiana dedicata al mondo “della strada”) ad ospitare l’iniziativa, facendo vivere un’esperienza unica non solo agli ospiti dell’hotel ma, essendo aperta al pubblico, a tutti gli appassionati d’arte.

Street Art In Store

L’idea della fondatrice Paola Prada non è solo quella di riunire più artisti – nazionali ed internazionali – (ad oggi se ne contano più di 70) che si occupano di Street Art, ma si impegna anche per il bene della comunità, volendo riqualificare zone ormai di degrado. Come lei stessa tiene a precisare, basta soltanto una briciola di genialità per dare una nuova veste a quegli spazi dimenticati.

“Do you love street art?”: la mostra

Il logo “Do you love Street Art?” è stato creato confacentemente dai Bonora Brothers, due ragazzi che mixando calligrafia e illustrazione sono in grado di realizzare capolavori. La mostra mette in scena diverse personalità e ci insegna a comprendere che l’arte è ampia, pertanto la si deve apprezzare in ogni sua forma e sfaccettatura, senza fermarsi alle apparenze. Nel corso dell’anno ci saranno esposizioni collettive e monografiche che saranno in grado di condurre il visitatore in un mondo parallelo e, nel caso della terza collettiva, di fargli provare un brivido emotivo, ad esempio grazie alle tre maschere nate da un progetto di Vooz e Dhes di Level Art Lab.

TRUE & FALSE by Pongo

Fino al 2 Maggio la mostra sarà dedicata al wild styler italiano Pongo, figlio di artisti e contraddistinto da una forte personalità. Pongo, tanto estroso quanto ribelle, trasmette queste caratteristiche nelle sue creazioni, che realizza sfidando la tecnologia: nell’uso della tecnica in 3D non ha preso in considerazione il computer, bensì soltanto il pennello. Vero&Falso, True&False sembrerebbe un inno alla trasparenza, perché in fondo la pittura è falsità; attraverso un quadro noi vediamo ciò che non è reale. Pongo dunque, utilizzando il 3D, vuole dipingere l’inganno al fine di farlo scoprire. D’altronde, basta togliere gli occhiali blu per capirlo, dice.

ANATOMIC STYLE by Tawa

Utilizzando materiali insoliti come cemento, stucco, bitume, l’artista Tawa esprime su muri o tela la ricerca che si cela dietro il mondo dei segni, dei gesti, volendo far capire che tutti devono avere la possibilità di emozionarsi. Forse è l’artista che più si avvicina al mondo dello stile urbano, data la scelta di usare oggetti quali spatole o pneumatici per tracciare tutti quei segni (intesi come emozioni) di cui siamo circondati ogni giorno. Dal 9 Maggio al 27 Giugno

SUPERHEROES

Già dal nome si può avere un’idea di quale sarà il tema di questa collettiva, a cui hanno collaborato 18 artisti tra cui Sker, Gattonero, Prosa, Neil: Il fumetto. La mostra tocca particolarmente il cuore di chi la guarda, specie nelle 3 maschere che creano i volti di Joker e Venom, perché Vooz le ha utilizzate durante la radioterapia encefalica per sconfiggere il “mostro”. Se si potesse essere dei supereroi la vita verrebbe presa sicuramente in modo diverso. Dal 4 Luglio al 5 Settembre

ICONS

Un’esposizione che ha come scopo il rendere omaggio ai grandi personaggi del passato, rivisitandoli in chiave moderna. Tra le rappresentazioni si potrà scovare Frida Kahlo ritratta da Kalo, la Regina Elisabetta II di Kim Erremme, e l’interpretazione di Audrey Hepburn realizzata da Dada. Dal 12 Settembre al 7 Novembre

TRIBUTE by El Crespo aka Esa

Conosciuto ai più come dj e produttore, El Crespo, questo il nome con cui firma la sua arte, rende omaggio ai miti musicali del panorama internazionale e nazionale dipingendoli con acrilici, spray e pastelli ad olio. La bellezza sta nell’immaginare uno scenario diviso in due, dove una parte è dedicata alla musica e una all’arte, ma entrambe sono accomunate da uno spirito urban. Dal 14 Novembre al 30 Dicembre 2019

Ancora una volta NH Hotel Group e il brand upper upscale NH Collection promuovono e supportano l’arte in ogni sua dimostrazione, dando la possibilità ad artisti di ogni parte del mondo di esprimere il proprio talento.

 

di Agnese Pasquinelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *