I mestieri della Venezia Nativa: la tradizione che si racconta

9 novembre 2018 • Art, Lifestyle

I mestieri della Venezia Nativa, Maurizio Rossi racconta la vita degli artigiani della Laguna

Aprirà al pubblico venerdì 9 novembre e sarà visibile fino a domenica 6 gennaio l’esposizione I mestieri della Venezia Nativa di Maurizio Rossi, fotografo che racconta la vita degli artigiani della Laguna. Molto più della semplice terra degli innamorati in gondola, Venezia è un luogo pieno di sfaccettature e volti diversi. La si può conoscere da sempre e non coglierne mai la vera essenza. La Laguna non va infatti ridotta a solo un gioiello paesaggistico e mondano.

È soprattutto una città con un suo spirito, messo a dura prova dai tragici avvenimenti di questi ultimi giorni. Uno spirito fiero, che i suoi abitanti hanno dimostrato ancora una volta che non può essere abbattuto. Valorizzare la storia e le radici che legano questo popolo è infatti il tema centrale di cui tratta l’esposizione I mestieri della Venezia Nativa. Partendo dalla rivalutazione dei lavori tipici degli artigiani, la mostra racconta di una terra che non può e non deve perdere la sua identità.

Il background: La tenuta Venissa

Da sempre, la tenuta di Venissa si offre come teatro per queste iniziative, nella suggestiva cornice di Mazzorbo. Sia tratti di sculture, dipinti o di gastronomia, la tenuta offre il setting perfetto, immerso nella natura e nel Veneto più veritiero. In occasione de I mestieri della Venezia Nativa infatti, è stata organizzato una vera e propria immersione culturale per i visitatori. Si parte dalla fotografia, per poi esplorare la  tradizione culinaria e vinicola della Laguna. Riguardo ciò, sottolineano che proprio la tenuta ospita una rara quanto eccellente vigna murata, che produce 300 bottiglie di Venissa, vino pregiatissimo. A questo va poi accompagnata la possibilità per i visitatori di fare escursioni nel vicino arcipelago, che di sicuro non deluderà.

Maurizio Rossi: la Laguna attraverso gli occhi di uno dei suoi figli

Approdato alla fotografia di recente, Maurizio Rossi ha alle spalle una storia tanto particolare quanto insolita. Nato e cresciuto a Burano, affonda le sue radici nelle isole della Laguna stessa. Per anni ha indirizzato le sue passioni verso un altro campo: ha infatti vinto per 3 volte la Regata Storica. Ma da dove arriva questa svolta? Tutto parte nel 2014, tramite un corso di fotografia organizzato dal  Fotoclub Obiettivo Burano, di cui ora è membro. Da allora, raccontare la sua gente attraverso scatti in bianco e nero è stato il suo obiettivo.

Grazie allo sguardo di chi ha vissuto a pieno la realtà di quella zona, I mestieri della Venezia Nativa è capace di far cogliere allo spettatore l’essenza della tradizione veneta. È di certo un lavoro vero, che rende immortali delle realtà artigiane che ora non rimarranno solo nei racconti dei suoi “testimoni oculari”. I mestieri della Venezia Nativa merita di essere vista e vissuta; una preziosa occasione per solidificare il nostro senso di appartenenza a queste terre. Indirizzo della mostra: Fondamenta Santa Caterina, 3, 30170 Isola di Mazzorbo – Venezia – Veneto

 

di Maria Concetta Porricelli

[ssba]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *