Nuovo Mercedes-Benz Vito ed eVito Tourer, il massimo per chi lavora

29 Aprile 2020 • Lifestyle, Wheels

Mercedes-Benz Vito è uno specialista certificato per artigiani, commercianti ed addetti al Servizio assistenza: i punti di forza sui quali basa il suo successo sono funzionalità, versatilità ed un equilibrato rapporto qualità-prezzo. La nuova versione, ampiamente aggiornata, ora è ancora più interessante.

Il restyling 2020

Sin dalla sua introduzione sul mercato, Mercedes-Benz Vito, prodotto nella città spagnola di Vitoria, rappresenta la quintessenza di un funzionale van di medie dimensioni. Grazie alla sua funzionalità, Vito è un partner affidabile per i piccoli e medi imprenditori, in particolare per aziende medio-piccole che utilizzano fino a cinque veicoli. Più del 70% di tutti i Mercedes-Benz Vito è impiegato in questo settore. Ma il massimo del restyling 2020 di Mercedes Vito è sicuramente eVito Tourer, la nuova versione elettrica a zero emissioni locali, che grazie alla funzione di ricarica rapida ed un’autonomia di 421 chilometri assicura flessibilità di impiego ed offre ai clienti Mercedes un’elevata utilizzabilità. Inoltre, il restyling è completato da novità nel campo dell’infotainment e dei sistemi di assistenza, nonché da valorizzazioni riguardanti il design.

eVito Tourer, per un lavoro a zero emissioni

Il nuovo eVito Tourer apre una nuova dimensione grazie ad un’autonomia e a prestazioni di marcia all’altezza di qualsiasi compito: che si tratti di navetta alberghiera, taxi di grandi dimensioni o veicolo per servizi di ride sharing. Il nuovo Mercedes-Benz eVito Tourer riprende l’estetica caratteristica della variante Vito con motore a combustione. Grazie alla strategia di funzionamento intelligente, la batteria di Mercedes-Benz eVito Tourer si ricarica anche durante la marcia. In fase di rilascio o di frenata, il movimento rotatorio meccanico viene trasformato in energia elettrica utilizzata per ricaricare la batteria ad alto voltaggio (recupero di energia).

In questo processo svolge un ruolo fondamentale il conducente, che all’occorrenza può variare l’intensità del recupero di energia utilizzando gli interruttori basculanti dietro il volante. La collocazione della batteria nel sottoscocca permette di sfruttare completamente l’abitacolo. In questo modo eVito Tourer soddisfa i massimi requisiti relativi a funzionalità e variabilità in numerosi ambiti del trasporto passeggeri. Il van a zero emissioni locali è disponibile in due diverse varianti di lunghezza: la versione con una lunghezza complessiva di 5.140 millimetri e la versione Extralong che arriva a 5.370 millimetri.

Il successo di Mercedes Vito

La funzionalità di Vito si fa valere in moltissimi campi diversi. Ad esempio, è l’unico modello della sua classe disponibile in tre lunghezze, con due passi e tre sistemi di trazione. Inoltre, è il campione della sua categoria grazie ad un carico utile che può arrivare a 1.369 kg. Il grande numero di varianti lo rende adatto per le attività più diverse: come furgone soddisfa in modo affidabile tutti i requisiti per il trasporto di beni e merci, ma altrettanto spesso viene utilizzato come magazzino ricambi mobile e veicolo per il Servizio assistenza. Mercedes-Benz Vito Tourer, invece, trasporta principalmente persone e beni, spesso nell’ambito del trasporto in proprio. Vito Mixto rappresenta l’anello di congiunzione tra Furgone e Tourer ed è particolarmente adatto per gli spostamenti di squadre di artigiani.

Più sicurezza grazie a Mercedes Vito

Mercedes Vito ha ridefinito gli standard in materia di sicurezza nel proprio segmento offrendo di serie il Crosswind Assist ed il sistema di riconoscimento della stanchezza del guidatore Attention Assist. Il nuovo Brake Assist attivo è in grado di rilevare se sussiste un rischio di collisione con un veicolo che precede e di provvedere, in una prima fase, ad emettere un segnale di avvertimento sia visivo sia acustico. Se il guidatore reagisce, il sistema genera una pressione frenante adeguata alla specifica situazione. Se invece il guidatore non interviene, il sistema fornisce assistenza con frenate attive. Su Vito è disponibile per la prima volta anche il sistema DISTRONIC.

Il sistema di assistenza attivo alla regolazione della distanza è in grado di mantenere la distanza dal veicolo che precede impostata dal conducente, che così si affatica di meno ad esempio in autostrada o nel traffico stop-and-go. Un highlight particolare con un effettivo valore aggiunto esclusivo nel segmento è rappresentato dallo specchietto retrovisore interno digitale. Questo sistema trasmette l’immagine della telecamera HDR situata nel lunotto sul display dello specchio, che così può essere utilizzato come un normale specchietto retrovisore interno anche se bagagliaio o vano di carico sono stipati fino al tetto. Il vantaggio: la visuale su ciò che accade dietro alla vettura non viene ostruita da poggiatesta, passeggeri o altri impedimenti.

Maggior intrattenimento anche per chi viaggia per lavoro

Il restyling amplia anche l’offerta di sistemi infotainment. Tutte le autoradio disponibili per il nuovo Vito si basano sulla ricezione radio digitale. I nuovi sistemi infotainment Audio 30 ed Audio 40 soddisfano numerose richieste dei clienti, poiché dispongono di un touchscreen da 7 pollici con integrazione dello smartphone tramite Apple CarPlay™ e Android Auto™. In combinazione con Mercedes PRO connect, per la prima volta su Vito è possibile la navigazione con “Live Traffic Information”.

Vito è sempre più sicuro

Vito è preparato al meglio per qualsiasi evenienza, grazie al sistema di chiamata d’emergenza Mercedes-Benz e alla gestione dei guasti attivata al momento della consegna del veicolo. Il sistema di chiamata di emergenza è installato di serie a bordo. Grazie ai sensori di crash, gli incidenti vengono subito registrati e le squadre di soccorso vengono allertate automaticamente nel caso in cui gli occupanti non rispondano alla comunicazione che viene immediatamente instaurata. In alternativa, la chiamata di emergenza può essere avviata anche manualmente tramite il tasto SOS nell’unità di comando sul tetto. In caso di guasto, il conducente può richiedere assistenza tecnica tramite la gestione guasti ed incidenti premendo il pulsante corrispondente nell’unità di comando sul tetto.

 

di Giulia Rizzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *