Lillo & Greg al Teatro Manzoni con Gagmen – fantastici sketch

4 dicembre 2018 • Lifestyle, Theatre

Lillo & Greg, nome d’arte rispettivamente di Pasquale Petrolo e Claudio Gregori, tornano a Milano, per la prima volta al Teatro Manzoni con il loro nuovo ed attesissimo spettacolo: Gagmen – I fantastici sketch.

Lillo & Greg in Gagmen: una miscela esplosiva

Lillo & Greg – duo comico formatosi quando entrambi lavoravano come autori di fumetti comici presso la casa editrice ACME di Roma – da sempre si sono occupati di teatro, cinema, televisione, radio e web. Questa volta andranno in scena al Teatro Manzoni, da martedì 4 dicembre fino a domenica 9 dicembre 2018.

Gagmen – I fantastici Sketch: questo il titolo della serata. Per l’occasione, Lillo & Greg presenteranno in una serie di sketch i loro cavalli di battaglia più amati, vecchi e nuovi, tratti anche dal loro repertorio radiofonico e televisivo, come “Che, l’hai visto?” o “Normal Man” e riadattati ad hoc per il tour teatrale.

Lillo & Greg immedesimano due ricercatori che rimangono coinvolti in un’esplosione di isotopi radioattivi nel loro laboratorio. Non solo riusciranno a salvarsi, ma svilupperanno anche dei superpoteri che consentiranno loro di diventare i Giustizieri della città.

Ed era proprio questa la loro intenzione, ispezionare il mondo dei supereroi in stile Marvel Comics e riproporlo in una serie di sketch che mescolano una genialità e leggerezza che coinvolgono fino a far perdere la cognizione del tempo.

Lillo & Greg al Teatro Manzoni a Milano

Tutti gli sketch sono stati scritti da Lillo & Greg, nei panni di due supereroi, che curano la regia insieme a Claudio Piccoletto e con Vania della Bidia, unica donna in mezzo ad un cast tutto al maschile, Marco Fiorini e Attilio di Giovanni.

Due comici di grande valore scenico, tra i migliori che oggi il mondo dello spettacolo ci regala, dal 4 dicembre a Milano. La loro comicità trascina ed entusiasma, diverte e coinvolge un pubblico di tutte le età, facendoli diventare un fenomeno popolare e amatissimo.

 

di Marzia Mai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *