HUAWEI presenta la nuova serie di smartphone intelligenti

14 novembre 2017 • Hi-tech, Lifestyle

Siamo nell’era dell’intelligenza, l’AI (Artificial Intelligence) non è più un concetto virtuale, ma qualcosa che si intreccia con il nostro quotidiano. Può migliorare la user experience fornendo servizi preziosi e migliorando le prestazioni del prodotto”, ha dichiarato Richard Yu, CEO di Huawei Consumer Business Group. “La serie HUAWEI Mate 10 introduce la prima unità mobile di elaborazione neurale della rete AI-specific, lanciando una nuova Era di smartphone intelligenti”.

Con questo commento si è aperta l’innovazione disruptive a Berlino in occasione di IFA, l’evento più importante dedicato all’elettronica di consumo: HUAWEI Mate 10, HUAWEI Mate 10 Pro e Porsche Design HUAWEI Mate 10 sono i nuovi e innovativi dispositivi dotati di AI. La mission è lo sviluppo di una struttura di computing basata sull’Artificial Intelligence, per una mobile experience “intelligente”.

Risposte in tempo reale, riconoscimento di oggetti e un traduttore AI coniugato ad un design di qualità, per un livello superiore di eleganza e comfort, sono solo alcune delle caratteristiche che valorizzano questi devices.

HUAWEI Mate 10 presenta uno straordinario schermo da 5.9 pollici con display 16:9 e bordo appena accennato, unito alla HDR 10 che supporta colori vivaci. Resistente all’acqua e alla polvere, è dotato della nuova Dual Camera Leica e una gestione intelligente di Powered Battery che ne massimizza la durata.

In Italia HUAWEI Mate 10 Pro, con 6GB di Ram e una memoria di 128GB, sarà disponibile a partire dalla metà di novembre, nei colori Midnight Blue e Titanium Gray, a un prezzo consigliato al pubblico di 849 Euro.

Anche l’esclusivo PORSCHE DESIGN HUAWEI Mate 10, con 6GB di Ram e una memoria di 256GB, sarà acquistabile da metà novembre a un prezzo consigliato al pubblico di 1395 Euro, e disponibile nella colorazione Diamond Black.

di Elena Frattaroli

[ssba]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *