Grammy Awards 2019: ritorno a Los Angeles

5 Febbraio 2019 • Lifestyle, Music

I Grammy Awards giungono alla 61esima edizione

Giunti alla 61esima edizione, tornano i Grammy Awards: si tratta della più importante premiazione del mondo musicale e si terrà domenica 10 febbraio allo Staples Center di Los Angeles, dopo essere stata spostata, l’anno scorso, al Madison Square Garden di New York.

I Gramophone Awards, nome originario, sono presentati dalla National Academy of Recording Arts and Sciences e prevedono quattro categorie principali (Record of the Year, Album of the Year, Song of the Year e Best New Artist) più quelle specifiche per ogni genere musicale; ci sarà quindi un premio per la migliore canzone rock o rap oppure la migliore performance solista in ambito pop o country. Inoltre, vengono consegnati dei premi speciali (questa premiazione è discontinua e non tutti i premi speciali vengono conferiti tutti gli anni).

Quest’anno sono previste alcune novità davvero importanti. Prima fra tutte, l’allargamento da 5 a 8 candidati per le categorie principali. Si permetterebbe, in questo modo, di rappresentare la maggior parte dei generi musicali. E ancora, dà il suo addio (visto che non è stato rinnovato il contratto in scadenza quest’anno) il Presidente della Recording Academy, Neil Portnow; si ipotizza che questa scelta sia stata fatta in seguito alle polemiche sorte in seguito all’edizione del 2018.

Le nomination per i principali premi

Come già detto, l’aumentato numero di candidati ai Grammy Awards ha permesso a molti artisti di essere nominati. Nelle categorie principali, Chloe X Halle, Greta Van Fleet e Dua Lipa sono alcuni tra i nominati come Best New Artist; per l’album dell’anno, citiamo “Invasion of Privacy” di Cardi B, “Scorpion” di Drake, “Dirty Computer” di Janelle Monae; come Song of the Year ci sono, ad esempio, “All The Stars” (Kendrick Duckworth, Mark Spears, Al Shuckburgh, Anthony Tiffith e Solana Rowe), “Shallow” (Lady Gaga, Mark Ronson, Anthony Rossomando e Andrew Wyatt), “This Is America” (Donald Glover e Ludwig Göransson); come Record of the Year, tra le nomination “Rockstar” di Post Malone feat. 21 Savage, “The Middle” di Zedd, Maren Morris e Grey, e “The Joke” di Brandi Carlile.

A condurre i Grammy Awards 2019 la cantante Alicia Keys, che ha dato l’annuncio su Youtube. E chi meglio di lei, che ha vinto ben 15 premi nelle scorse edizioni? Una di famiglia, insomma.

 

di Maria Giulia Gatti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *