Gemini Man: avete mai visto qualcosa di simile?

12 Ottobre 2019 • Lifestyle, Movies

Gemini Man, il film d’azione per eccellenza con Will Smith protagonista

Un’immersione nell’azione per gli amanti del genere. Una teatrale esperienza fuoriesce dalle scene e arriva dritta al suo pubblico. Una nuova dimensione nella quale abbandonarsi tramite lo schermo e lasciarsi rapire da un “never-before-seen spectacle”.

Gemini Man non è solo un normale e qualunque film d’azione, bensì il film d’azione definitivo. Quello che definisce la categoria stessa, proprio grazie all’unicità dell’esperienza teatrale che si cela dietro. Il regista del film, Ang Lee, ha già avuto occasione di far valere il suo talento grazie alla doppia vittoria dell’Oscar. La passione che ha nel suo lavoro nasce sicuramente dalla voglia e dall’indiscussa riuscita di “non fare solo qualcosa di buono, ma scoprire qualcosa di nuovo” tramite l’azione.

Nel film capolavoro Gemini Man, Will Smith interpreta il protagonista, un 51enne che sta per andare in pensione e allo stesso tempo prende le vesti del suo stesso antagonista, ovvero la versione di sé stesso a 23 anni, il tutto reso possibile tramite una nuova tecnologia rivoluzionaria. Il giovane che c’è in lui, Junior, cerca di inseguire e combattere la sua incarnazione più anziana tramite tre continenti in una serie di sequenze d’azioni eccitanti. Un attore che interpreta le due parti contrastanti di uno stesso personaggio: idea geniale ed originale.

Un esperimento artistico ben riuscito

Ciò che è stato compiuto in Gemini Man, non era mai stato fatto prima. Un esperimento artistico decisamente ben riuscito. Lo stesso Will Smith racconta dell’estasi e della stupefazione provata la prima volta che vide il test dei filmmakers: un’esperienza insolitamente emozionante. L’aspetto del clone del protagonista che si sviluppa nel film su due livelli è cruciale, tattico ed esilarante. La trama si sviluppa attorno ad Henry, il protagonista, un assassino del governo all’alba della sua carriera.

Quando il personaggio di Smith scopre che il suo lavoro sta per finire, si ritrova perseguito dall’unico assassino sul pianeta in grado di fare uscire da lui la sua vera personalità, e si tratta proprio di lui ventitreenne, del suo clone. La realtà che traspare dal film arriva ad un livello disarmante. Questo anche perché è stato scelto di non utilizzare per nulla il trucco. Questo fa in modo che non ci sia alcuna barriera tra gli attori ed il pubblico. Il risultato è decisamente soddisfacente oltre che produttore di empatia fra i poli opposti divisi dallo schermo.

Insomma, Gemini Man è sarà indubbiamente un vero successo, un’esperienza unica che ci rapirà dallo schermo per condurci direttamente fino al nucleo del film; un film dove il fil rouge è l’azione accompagnata dall’originalità non potrà deludere mai. Dal 10 ottobre 2019 in tutte le sale cinematografiche italiane.

 

di Sara Steccanella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *