Festival di Sanremo 2020: 70 anni di musica e grandi successi

4 Febbraio 2020 • Lifestyle, Music

Festival di Sanremo 2020: inizia la 70esima edizione

Come ogni febbraio, è tempo di Sanremo: la kermesse canora più famosa d’Italia, che giunge quest’anno alla sua settantesima edizione, andrà in onda su Rai 1 per le consuete cinque serate – dal 4 all’8 –  in diretta dal Teatro Ariston di Sanremo.

La direzione artistica di quest’anno è stata affidata dalla Rai ad Amadeus, che a sua volta ha scelto con attenzione la grande platea di co-conduttrici e co-conduttori che lo affiancheranno durante tutte le serate del Festival. Fiorello e Tiziano Ferro accompagneranno infatti Amadeus per tutte le cinque serate, mentre il cast femminile si alternerà per tutta la durata della kermesse. Tra i nomi del variegato gruppo di co-conduttrici figurano Antonella Clerici, Mara Venier, Diletta Leotta, Georgina Rodriguez, Alketa Vejsiu, Francesca Sofia Novello, Rula Jebreal e Laura Chimenti.

Non mancheranno grandi sorprese e grandi ospiti: sul palco di Sanremo saliranno infatti – tra gli altri – grandi artisti italiani del calibro di Zucchero, Emma Marrone, Ghali, Massimo Ranieri e Roberto Benigni. Attesi anche i cast de “Gli Anni Più Belli” (regia di Gabriele Muccino) e “La mia banda suona il pop” (regia di Fausto Brizzi), entrambi in uscita a febbraio in tutte le sale. Inoltre, grandi nomi tra i cantanti internazionali: Dua Lipa, Mika e Lewis Capaldi porteranno un po’ della loro impronta british sul palco dell’Ariston.

“Una playlist per tutti i gusti”: i 24 cantanti big

Amadeus ha scelto e paragonato i 24 campioni in gara ad una sorta di “playlist per tutti i gusti”, adatta a tutti agli spettatori di ogni età. Il vincitore del Festival sarà anche colui che rappresenterà l’Italia all’Eurovision Song Contest, dove nel 2019 Mahmood si è classificato secondo grazie ad una fantastica esibizione della sua “Soldi”.

Tra grandi ritorni e nuovi nomi, scopriamo insieme la lista degli artisti in gara:

Achille Lauro con Me ne frego

Alberto Urso con Il sole a est

Anastasio con Rosso di rabbia

Bugo e Morgan con Sincero

Diodato con Fai rumore

Elettra Lamborghini con Musica – E il resto scompare

Elodie con Andromeda

Enrico Nigiotti con Baciami adesso

Francesco Gabbani con Viceversa

Giordana Angi con Come mia madre

Irene Grandi con Finalmente io

Junior Cally con No grazie

Le Vibrazioni con Dov’è

Levante con Tiki Bom Bom

Marco Masini con Il confronto

Michele Zarrillo con Nell’estasi o nel fango

Paolo Jannacci con Voglio parlarti adesso

Piero Pelù con Gigante

Pinguini Tattici Nucleari con Ringo Starr

Rancore con Eden

Raphael Gualazzi con Carioca

Riki con Lo sappiamo entrambi

Rita Pavone con Niente – Resilienza 74

Tosca con Ho amato tutto

Sanremo 70: la serata evento dei duetti

Come ogni edizione, la terza serata del Festival è dedicata ai duetti, con la partecipazione di ospiti italiani o internazionali scelti dagli artisti in gara. Questo è l’anno delle cover: la scelta dei brani da interpretare spazierà tra i grandi successi della storia del Festival, assegnati agli artisti dal direttore artistico in collaborazione con gli stessi.

Categoria Nuove proposte:

I componenti della categoria dei Giovani si sfideranno invece per tre serate (rispettivamente la prima, la seconda e la quarta serata) per portarsi a casa il titolo di vincitore della sezione Nuove proposte. I nomi e le canzoni scelte per questo Sanremo 2020 sono:

Leo Gassmann con Va bene così

Fadi con Due noi

Marco Sentieri con Billy Blu

Fasma con Per sentirmi vivo

Eugenio in via di Gioia con Tsunami

Tecla Insolia con 8 marzo

Matteo Faustini con Nel bene e nel male

Gabriella Martinelli e Lula con Il gigante d’acciaio

Come votare:

Alla luce delle polemiche emerse negli ultimi giorni (tra le quali figura il nome di Junior Cally), risulta a volte difficile non farsi influenzare dalle notizie che circolano sul web. Sta infatti anche all’occhio – e all’orecchio – di noi telespettatori giudicare il talento dei cantanti in gara. Il televoto del pubblico peserà infatti per il 34% sul punteggio totale, composto anche dal voto della Giuria Demoscopica e della Giuria della Sala stampa, Tv, Radio e Web, entrambi pesati per il 33%. Tutto ciò che vi servirà per supportare il vostro preferito saranno quindi un cellulare alla mano e orecchie ben tese!

Dai nomi più conosciuti ai nuovi volti, potremo comodamente seguire le esibizioni degli artisti e gli sketch dei conduttori dal nostro divano in diretta su Rai 1 o in replica sul servizio di streaming RaiPlay. Insomma, non ci sono scuse che tengano per non seguire il Festival più atteso dell’anno, che da settant’anni unisce le famiglie italiane in cinque serate all’insegna della musica e del divertimento.

 

di Cristina Camporese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *