Deep di Natuzzi si ispira alle forme fluide dell’acqua

25 Giugno 2020 • Design, Lifestyle

La nuova collezione Deep di Natuzzi ispirata alle forme fluide dell’acqua

Tempo di strategia e nuovi orizzonti per Natuzzi, il big dell’arredo che ha lanciato la nuova collezione Deep in collaborazione con la designer Nika Zupanc. Una collezione all’insegna di una dolce armonia blu.

L’idea di casa che si realizza, il giusto comfort che riesce a coccolarti nei momenti di relax. Tutto questo è Natuzzi Italia, celebre marchio di eccellenza del design artigianale che, in collaborazione con la designer slovena Nika Zupanc, presenta al mondo Deep, una collezione esclusivamente pensata per la zona living e dining della tua dolce casa, i tipici ambienti che si scelgono sempre da arredare con una maggior premura.

Casa: un composto di armonia e equilibrio come le sensazioni che regala il mare

Divani, poltrone, pouf, libreria, tavoli e sedie, e graziosi accessori quali lampade, specchi e tappeti: tutti oggetti ispirati al meraviglioso Mare Adriatico, che con i suoi colori e le viste mozzafiato che regala partendo dalla Slovenia fino alla Puglia, dà un tocco di magia a questo arredamento. Deep, inoltre, si ispira al concept The Circle of Harmony. Filo conduttore tra tutte le novità del 2020, infatti, è proprio l’armonia, l’equilibrio; un vero e proprio omaggio al comfort che le nostre case ci regalano, partendo dai colori stessi, tenui e leggeri.

Come essere cullati tra le onde, rimanendo a casa

Tra i protagonisti di questa collezione c’è sicuramente il divano Wave, che con le sue linee sinuose evoca il movimento delle onde del mare, quelle che ti cullano facendoti sentire quasi in paradiso. Grazie alla sua struttura curvilinea e i cuscini di spalliera, costituisce un vero spazio intimo e raccolto. A corredo, il pouf composto da due elementi a mezzaluna che possono essere uniti da un accessorio centrale, il portariviste in elegante metallo satinato light gold.

Entrambi gli arredi sono disponibili sia in versione pelle che in tessuto, e garantiscono la massima comodità e morbidezza grazie alle imbottiture. Sottolinea lo stile della collezione la poltroncina Adore, iconica e sensuale: la seduta monoscocca con schienale alto e voluttuoso è sorretta da un monopiede in metallo satinato light gold che le permette di girare su se stessa con un tocco techno-glam.

La confort zone di cui prendersi cura

Non è casa senza libreria, senza quell’angolo di sapere su cui collezioniamo le nostre letture preferite: per questo Natuzzi propone per il soggiorno la libreria Tide, caratterizzata da linee curve, un arredo unico modulare in metallo verniciato a polvere con finitura light gold: le mensole seguono il movimento ondulato come se fossero delle onde del mare che vanno addirittura a creare un sinuoso moto all’interno della stanza.

Spostandoci nella zona dining troviamo invece Voyage, un tavolo scultoreo dalle forme sinuose, il tipico coffee table che ognuno di noi sogna di avere in casa. Le piccole poltroncine a corredo presentano una base centrale in acciaio con funzione swivel, e richiamano nelle forme e nei materiali gli elementi caratteristici della famiglia di arredi.

A completare l’intera collezione della living di Natuzzi, gli accessori, che riescono sempre a garantire quel tocco di eleganza e brio in più. In versione da terra, da tavolo e a sospensione, ci sono le lampade Joy, realizzate in vetro soffiato verniciato iridescente, con dettagli in metallo dorato. La luce soffusa che emanano ricorda il tipico calore che regala una sera d’estate in riva al mare. Gli specchi Mermaid e Sailor, con le loro forme ovali tagliate al vivo e la specchiatura bronzata, esaltano lo spirito glamour della collezione, anche grazie alle decorazioni a scaglie o diagonali.

Infine, i tappeti Vortex, con la loro grafica optical e il gioco di colori in oro e platino, ricordano uno splendido oggetto d’arte. Questa collezione è fatta per abbracciarti e proteggerti, per aiutarti ad assaporare lo scorrere del tempo senza ansie. Perché sotto le onde del mare c’è sempre un oceano di pace.

 

di Elena Strappa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *