Fabergé celebra l’anno del topo e il Capodanno Cinese

3 Febbraio 2020 • Jewels

Preziosi pendenti di Fabergé celebrano il topo e il Capodanno Cinese

“Se inizierò a parlare d’amore e di stelle, vi prego: abbattetemi”. Perdonerà Charles Bukowski se ci si addentra nella comprensione dello Zodiaco Cinese e se, quindi, parliamo di stelle. Anche se sembra un affare meno trascendentale dove l’Oriente, tanto spirituale quanto terreno, riesce nel combinare stelle e topi. Non importa quanto la cronaca di oggi (impossibile ignorarla), attanagli l’Oriente con contagi e messe all’angolo virologiche, sarà un anno di resistenza e di riuscita; I topi “esistono senza chiedere il permesso, sono odiati, braccati, perseguitati. Vivono in una tranquilla disperazione nella sporcizia. Eppure, sono in grado di mettere in ginocchio l’intera civiltà” (Banski).

L’abbondanza orafa e leggendaria

Nessun errore di valutazione. La storica casa di gioielleria russa Fabergé rende omaggio a questo animale e presenta l’ultimo di una serie di medaglioni Palais Tsarskoye Selo rossi per celebrare il Capodanno Cinese che annuncia, appunto, l’anno del topo. Inconfondibili i tratti delicati. Gentile tocco del materico. Chiara percezione del prezioso nel rosso medaglione Palais Tsarskoye Selo. Ovviamente a forma di uovo, dove i diamanti sono incastonati in oro giallo 18 carati. Nel credere cinese il topo è simbolo di ricchezza, fertilità, e del gentile. Niente più di un uovo incarna ricchezza e fertilità; la perfezione è affidata alle maestranze orafe, che realizzano l’opera interamente a mano.

Antiche radici dell’omaggio orafo

L’omaggio orafo al Capodanno cinese ha radici lontane, vecchie di 100 anni, quando la corte reale del Siam incarica l’artigiano Francois Birnbaum di preziosi per l’anno del maiale nel 1911. La mente dietro a tanta maestria orafa, Peter Carl Fabergé, nasce nell’Anno del Cavallo, portandone in grembo l’energia tradizionale e l’indipendenza; anche se il suo senso di malizia lega con la leggenda del ratto, che diventa il primo degli animali dello zodiaco. Secondo la credenza, l’imperatore di Giada decreta che la sequenza dei segni si decida con l’ordine in cui gli animali sarebbero arrivati al suo partito. Rat induce Ox a lasciarsi cavalcare sulla schiena, per poi saltar giù e tagliare il traguardo davanti a lui. L’arguzia e il modo persuasivo di Rat lo rendono perfetto per questo omaggio Fabergé.

Così Fabergé celebra il topo associandolo all’oro. Lo zodiaco cinese, di 12 anni, scorre attraverso i cinque elementi del legno, fuoco, terra e acqua, raggiungendo l’oro nel 2020. Per questa ragione l’antica gioielleria russa decide di estendere la collezione Zodiaco, e di  presentare nel 2020 tutti gli animali. Prendono così vita medaglioni Palais Tsarskoye Selo rossi con cavallo, serpente, coniglio, bue, capra, drago e tigre. Fabergé decide di consegnare il topo alla gloria, con luccichii e diamanti, sicuro di averli racchiusi con cura in uova d’oro.

 

di Camilla Stella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *