Camminando nella sostenibilità con le scarpe vegan firmate Veja!

3 Giugno 2019 • Green World

Veja, calzature ecosostenibili per minimizzare l’impatto ambientale

Se ci venisse chiesto di scegliere un prodotto simbolo della globalizzazione nel mondo dell’abbigliamento, facilmente potremmo pensare alle sneakers. Chi non ne possiede almeno un paio? Ovunque nel mondo, le sneakers sono riuscite a diffondersi in maniera capillare, diventando così un’icona di stile mondiale. Per questo Sébastien Kopp e François Ghislain Morillon, i fondatori del brand francese Veja, hanno scelto proprio le sneakers per spiegare la loro idea di sostenibilità e responsabilità sociale in un mondo complicato come quello della moda, che spesso antepone i costi a ideali più nobili.

Veja Shoes: la storia

The Veja Project”, come lo chiamano i due fondatori, nasce nel 2004. Il primo step per produrre sneakers realmente ecosostenibili, per Sébastien e François, è stata la selezione di materiali organici a ridotto (o zero) impatto ambientale, da produttori che mettessero al primo posto le condizioni di vita dei lavoratori. Dal 2005, Veja ha utilizzato oltre 265 tonnellate di cotone organico prodotto da allevatori brasiliani e peruviani, e tutta la catena produttiva ha le sue sedi in Sud America, così da ridurre i costi degli spostamenti.

Perché la scelta è caduta sul cotone organico e, negli ultimi anni, su quello riciclato? Perché il cotone tradizionale è una monocoltura estremamente aggressiva per l’ambiente, poiché richiede una quantità massiccia di acqua e prevede un ingente impiego di pesticidi. Il cotone organico, invece, può essere coltivato insieme ad altre colture quali soia, sesamo e mais, che forniscono gli alimenti base della dieta degli allevatori del luogo.

E sempre il Brasile fornisce a Veja un altro materiale fondamentale per la produzione delle sue sneakers: la gomma con cui vengono fatte le suole. Grazie all’utilizzo della gomma selvatica che cresce nello stato di Acre, nella profonda Amazzonia brasiliana, si impedisce la deforestazione e si permette alle comunità di seringueiros di crescere. Attualmente il 10% delle scarpe realizzate dal brand è 100% vegan, mentre la parte restante è prodotta con pelli provenienti da materiali considerati di scarto da allevatori e pescatori, così da mettere in pratica i dettami dell’economia circolare.

Veja lavora a stretto contatto con i suoi fornitori, senza intermediari; in questo modo, il prezzo della materia prima viene stabilito direttamente con i produttori ed è slegato dall’andamento del mercato, così da essere realmente equo per le piccole realtà locali ubicate in Sud America. Anche la logistica segue la filosofia della sostenibilità, in pieno stile Veja. I due fondatori del brand l’hanno affidata ad Ateliers Sans Frontières, un’associazione francese che si occupa di reintegrare nel mondo del lavoro persone in condizioni di fragilità e di disoccupazione prolungata.

Tra i fan più celebri delle scarpe Veja ci sono anche i trend setter reali Harry d’Inghilterra e la consorte Meghan Markle, conosciuta per il suo fiuto per la moda e la sensibilità ambientale. La Duchessa del Sussex ha sfoggiato un paio di sneakers Veja in occasione di una recente edizione degli Invictus Games, contribuendo a far aumentare le vendite del brand in tutto il Regno Unito.

Insomma, il gusto per la moda a volte può anche portarci a fare le scelte giuste!

di Martina Porzio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *