Montecore brilla del tessuto Reflex a Pitti Uomo 94

13 giugno 2018 • Fashion

È ad alta visibilità la collezione Primavera Estate 2019 di Montecore. Presentati a Pitti Uomo 94, i capi spalla del brand del gruppo Paoloni non sono fatti certo per passare inosservati – letteralmente.

Su giubbini e parka fa infatti la sua comparsa il tessuto Reflex, materiale tecnico riflettente che li fa brillare con o senza la luce. Un dettaglio tanto utile per la sicurezza quanto per l’inusuale caratterizzazione, una nota di spicco che proietta le linee classiche del brand verso un pubblico sempre più variegato.

Alla texture avanguardistica del Reflex a stampa geometrica o di ispirazione organica è abbinata la leggerezza di un nylon ultra morbido, che nei giubbini si presenta in color block blu, grigio, verde militare o arancio. Anche il parka classico non si sottrae dalla rivisitazione in chiave Reflex, che qui fa capolino nella fodera interna e contribuisce a sdrammatizzare il capo insieme alla maxi cerniera.

Per bilanciare un tale excursus verso i materiali del futuro, Montecore ribadisce comunque quali sono le sue origini con un tributo al proprio heritage geografico che ha tutta l’aria di diventare dettaglio iconico: NORTH 43˚50’00’ – EAST 13˚01’00’’ sono infatti le coordinate di Fano, casa dell’ufficio stile del brand, stampate sul davanti dei capi.

Se da un lato la nuova collezione auto-narra all’interno di ogni giubbino le proprie virtù tecniche – waterproof, water repellent, wind stop e traspiranti – dall’altro le novità di prodotto si accostano ai bestseller classici di Montecore. Ecco dunque tornare i leggerissimi piumini stretch, un evergreen stavolta declinato nei toni accesi dell’arancio, del rosso e del giallo; accanto a questi, una palette classica che vira al blu, verde e grigio sui giubbini e i trench.

Si svela così la duplice anima dell’uomo al quale questi capi sono ispirati: con una passione per l’eleganza classica ma sempre con lo sguardo puntato verso l’avventura, amante della praticità ma senza tralasciare la raffinatezza dei dettagli. Un capo su tutti per rappresentarlo? La giacca in alcantara traforata: un’estasi al tatto che le cui rifiniture fanno la gioia degli amanti del bello.

di Martina Faralli

[ssba]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *