Giambattista Valli alla Digital Paris Haute Couture

7 Luglio 2020 • Fashion

Giambattista Valli  e una moda sempre più democratica: l’Haute Couture è online

Lunedì 6 luglio sono iniziati i 3 giorni dedicati all’Haute Couture parigina, in cui sono presentate le collezioni Autunno/Inverno 2020-2021 delle maison più prestigiose. Quest’anno assistiamo a una rivoluzione che porta la democratizzazione della moda a uno dei picchi più alti conosciuti nella storia: le sfilate online. La presentazione delle collezioni avviene sul sito hautecouture.fhcm.paris in concomitanza, per gli stilisti che lo scelgono, con la pubblicazione via social. Ciò che era prima il mondo esclusivo dell’Alta Moda è diventato, oggi, accessibile a tutti (o, forse, a nessuno?). Nonostante venga meno l’emozione fisica e reale dell’evento, la tecnologia non manca di coinvolgere il pubblico del mondo della moda con tutti i suoi sensi. A dirla tutta, alcuni stilisti come Giambattista Valli hanno tratto dei vantaggi dalla presentazione online della propria collezione, facendo, come si suol dire, “di necessità virtù”.

Un omaggio a Parigi

Giambattista Valli ha scelto un unico volto per presentare la sua collezione Haute Couture: quello della super modella portoricana Joan Smalls. Lo stilista non ha messo in atto una sfilata, bensì un’opera di videoarte che, unita alle sue creazioni, vuole essere una solenne celebrazione de “La Ville Lumière”. Parigi è la protagonista. Il video presenta uno schermo diviso in due parti, con contenuti differenti ma che si richiamano l’uno all’altro. A sinistra si susseguono vedute della città, mentre a destra sono presentati, in successione, i 18 abiti mozzafiato della collezione. Il viaggio per la capitale francese inizia dal finestrino di un’auto da cui s’intravede, in mezzo agli alberi, la Tour Eiffel. La cinepresa è sempre in movimento, in entrambi i lati dello schermo, creando un continuo rimando visivo. A destra, Joan assume delicate pose con il corpo per esaltare gli abiti, presentati nei quattro colori tipici dello stilista: rosso, rosa, bianco e nero.

La collezione Autunno/Inverno 2020-2021

Allontanamenti e avvicinamenti della cinepresa permettono di vedere gli abiti nella loro interezza o particolarità. Ecco un vantaggio del mondo digitale. I dettagli mostrano paillettes, piume e fiocchi. Questi ultimi compaiono in tutte le dimensioni, arrivando anche ad assumere ampiezze esagerate, come nel Passage n.15. La firma dell’artista è il tulle, che in questa collezione Haute Couture si adatta a un nuovo accessorio. Si tratta di una maschera che la top model indossa in complementarità con alcune creazioni, incorniciando il viso e lasciando scoperti solo gli occhi. Anche Giambattista Valli si è lasciato ispirare dal nuovo business delle mascherine? Lo stilista le propone nei quattro colori chiave della collezione: a ciascun abito la sua.

 

di Chiara Pellini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *