Cover Credits
New York, NY

Gennaio, tempo di futuro e cambiamenti

9 gennaio 2018 • Editoriali

L’arrivo di Gennaio scandisce l’inizio di una ripartita fatta di novità, maturate consapevolezze, cambiamenti, in alcuni casi di vere e proprie rivoluzioni, di promesse e, perché no, di buoni propositi. Il nostro orologio biologico subisce una scossa che ci porta a guardare avanti, verso un futuro tutto da scoprire, magari da riscrivere.

E quale miglior concetto, se non quello del Tempo, fil rouge e tema chiave del nuovo numero di Gilt, riuscirebbe a descrivere perfettamente questo turbinio di emozioni e sensazioni? Un elogio al potere e al valore del Tempo, dunque, nonostante siano fin troppe le volte in cui oscilliamo tra il lamentarci di non averne abbastanza e il desiderare che scorra il più veloce possibile.

Ma partiamo subito rivelandovi il volto della nostra copertina e dell’intervista esclusiva per la sezione Interviews, che andrà alla scoperta di aneddoti speciali riguardanti le iconiche creazioni e la vita di Italo Fontana, fondatore del brand U-BOAT, che ha portato i suoi preziosi orologi (rigorosamente Made in Tuscany) in tutto il mondo, ottenendo l’ammirazione delle più grandi star internazionali.

Non dimentichiamoci però, che Gennaio è anche il mese dedicato all’Uomo, soprattutto se di Fashion si tratta. Moltissime saranno infatti le novità che tratteremo nella rubrica: dalla London Fashion Week, passando per il Pitti Immagine Uomo, all’attesissima Milano Fashion Week, e per terminare, faremo tappa a New York e Parigi, ovviamente per svelarvi le news in tempo reale sulle settimane della moda.

Grazie alla sfera Rock the Town, inoltre, vi offriremo la possibilità di rilassarvi e viaggiare con la mente, varcando i confini di una meta romantica e sofisticata: Chioggia, magica città (soprannominata “Venezia in piccolo”) che ospita l’Orologio della Torre di Sant’Andrea, il più antico del mondo.

Impossibile non concludere con la gustosa e delicata ricetta proposta da Fabio Castiglioni, che per Oh My Chef! ha ideato un piatto vegano a base di cous cous, lenticchie e quinoa, ideale sia per appagare il palato che per sentirsi più leggeri  (e meno in colpa!) dopo i lauti pasti consumati durante le festività.

Concedetevi dunque un po’ di tempo da dedicare soltanto a voi stessi, per staccare la spina dal restart della frenesia quotidiana e per immergervi nel relax benefico della lettura. Perché come sosteneva Harvey MacKay, autore e businessman statunitense, “Il tempo è gratis ma è senza prezzo. Non puoi possederlo ma puoi usarlo. Non puoi conservarlo ma puoi spenderlo. Una volta che l’hai perso non puoi più averlo indietro”.

Buona Lettura!

Clara Bacchetta

[ssba]
ArchivioEditoriali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *